lunedì 25 gennaio 2016

Il panico si diffonde lungo tutte le linee takfire nel NE di Latakia, i takfiri iniziano una ritirata che può mutarsi in rotta!

Con la caduta di Rabiyah tutte le posizioni tenute da milizie takfire a Ovest di questa cittadina sono state immediatamente abbandonate, scatenando una ritirata convulsa e precipitosa che é stata incalzata sia dalle unità di terra siriane sia dai jet dell'Aviazione Russa e di quella di Damasco.

Adesso solamente Kinsibba e Kabani rimangono sulla strada delle forze di Assad e non é detto che anche queste località non debbano cadere con ancora meno resistenza di quella che é stata offerta a Salma o alla stessa Rabiyah.

Ormai sembra che la Provincia di Latakia debba considerarsi praticamente in fase di liberazione definitiva dai terroristi di Al Nusra, FSA ed Ahrar Sham, sviluppo che aprirebbe un nuovo fronte di pressione sulla Provincia di Idlib, che si aggiungerebbe a quelli di Hama e di Aleppo.

14 commenti:

  1. boh,occorrerà avere ancora un po' di pazienza per comprendere come si evolverà la situazione,i terroristi hanno ancora a disposizione una grande estensione di territorio a nord di Aleppo ...dipenderà anche dal coordinamento fra siriani e curdi ..Assieme potrebbero veramente dare una bella botta sul muso agli invasori! Vedarem!

    RispondiElimina
  2. dr kahami che ne dice di questa notizia?

    http://sadefenza.blogspot.it/2016/01/abbattuti-dallaviazione-turca-due.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sadefenza non è un sito affidabile

      Elimina
  3. La strategia applicata al contesto Siriano impone la chiusura dei corridoi di rifornimento. Primo tra essi Jarablus, posto nell'unica striscia di terra rimasta al vicino settentrionale Osmanico per rifocillare le sue truppe paramilitari.. al secolo Stato di Iraq e del Levante, Daesh ecc.. Chiudendo questo corridoio la guerra è vinta al 50%. Si potrà considerare vinta al 100& con la chiusura ermetica del confine meridionale (conquista dei valichi con la Giordania di Derah e Nassib. Spero che il comando strategico siriano attui queste raccomandazioni in modo celere, coadiuvato dalle forze aerospaziali della Federazione Russa, su incipit del Presidente Vladimir Vladimirovic Putin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la penso come te do un peso molto maggiore al confine nord che a quello sud (la Giordania ha da mesi chiuso i rubinetti).

      aggiungo che ormai è evidente a molti che per la chiusura a nord è in corso uno stretto coordinamento con SDF (curdi + arabi ribelli aiutati ufficialmente da USA e Russia). quando SDF avanza su manbji i governativi avanzano su al-bab, quando SDF si ferma a 10 km i governativi si fermano ad 8 km ed iniziano ad ampliare il corridoio prima ad est e poi ad ovest. sono convinto che vedremmo SDF ed assad dare l'assalto alle città del nord in contemporanea. non so quanto la cosa è studiata a tavolino ma la cosa è troppo conveniente per non sfruttare l'occasione.

      un altra cosa interessante, che si verifica sia a sud che a nord della Siria, è che i ribelli secolarizzati (fsa) nei casi disperati si ritirano invece gli invasati religiosi (tipo al-nusdra) si votano all'inutile suicidio. una motivazione può essere fornita dal processo di pace in corso che vede Russia ed USA ormai d'accordo su tutto (stando anche ad al masdar). nello specifico fsa potrà partecipare alle elezioni successiva alla riscrittura della costituzione (insieme ad assad). gli islamisti radicali ne sono invece esclusi. anche le divisioni in corso nel sud rientrano in questo discorso, infatti, il gruppo più vicino alla'isis è attaccato da tutti gli altri anche per accreditarsi nel processo di pace

      speriamo che arrivino altre buone notizie ad un ritmo sempre più incalzante

      on

      PS
      i generali russi ammettono che appoggiano apertamente (anche con raid) 7000 ribelli di assad, prevalentemente fsa posti fronte anti isis

      Elimina
    2. Vuoi dire quelli dell SDF o di un gruppo affiliato all FSA?perché l FSA vero e proprio non è appoggiato dai russi e ed è considerato al pari degli altri terroristi islamisti( tanto per intenderci i "moderati" dell' FSA sono quelli responsabili della strage di Ma'an contro inermi civili alawiti e sono responsabili di altre stragi settarie)
      Lex

      Elimina
    3. sia Putin a dicembre che i generali russi a gennaio hanno detto che eseguono raid su segnalazione dei ribelli. Il generale che aveva parlato dei 7000 ha indicato anche 3 villaggi liberati (sono a Nord di raqah) dall'isis.
      Quella è la zona in cui opera sdf ma non so il gruppo (anche se potrebbero essere fsa). Penso che il grosso dei 7000 penso sia li. Sicuramente i russi hanno appoggiati sdf nella strada verso manbji. E appoggiano con bombardamenti anche i curdi che combattono sul confine di azoz (da circa un mese si segnalano elicotteri russi che consegnano armi, e questo fine settimana anche 2 elicotteri siriani).

      Il mio riferimento a fsa si riferiva in particolare a Nord a rabia ed a sud a sceicco ... in entrambi fsa si è ritirata all'ultimo lasciando sola al nusdra.

      Assad ha già fatto una amnistia ancora valida ed applicata anche recentemente che prevede la grazia per chi rinuncia alle armi, ad eccezione di chi si è macchiato di colpe gravi.

      Anche gli accordi di Vienna riportano questa distinzione. Contro i terroristi non c'è altra soluzione che la distruzione per gli altri c'è la nuova costituzione.

      Elimina
  4. Il presidente iraniano è in diretta su rainerws

    On

    RispondiElimina
  5. Non vorrei pontificare ma, a mio modesto parere, dietro le innumerevoli sigle come ISIS, FSA, Al Nusra, Esercito della conquista e compagnia bella c'è sempre e solo una mano finanziatrice e coordinatrice... Chi li arma e la sinocrazia che comanda i paesi atlantici... non ammetterlo sarebbe indice di ingenuità, poca informazione o peggio complicità... L'unica ragione perché e scoppiata la guerra in Siria era quella di destabilizzare l'unico stato laico e secolare della variegata compagnie arabo-islamica. Adesso quello stesso stato che ha finanziato la nascita di quell'abominio chiamato ISIS vorrebbe lavarsi la coscienza facendo finta di combatterli adesso... Non fatevi ingannare.. Ogni volta che fanno finta di concludere qualcosa per il bene della popolazione civile del paese vittima, ne pensano mille per creare ancora più casino... Guardate cosa è toccato ai paesi che quelle viscide mani hanno toccato.... Iraq, Afghanistan, Tunisia, Siria. Stanno solo temporeggiando... gli serve tempo per creare ancora maggior caos in Medioriente... Mai abbassare la guarda con questi servi di Hiram (pedine inconsapevoli anche loro..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tacito diceva che è provato che gli ebrei sono colpevoli di odio verso tutta la razza umana, dopo 2000 anni bisogna dire che aveva visto davvero giusto.

      Elimina
    2. Io non generalizzerei troppo. Sicuramente tutti i vicini tranne l'Iraq (se non recentemente) sono intervenuti pensando di avvantaggiarsene e lo stesso tutti gli altri. Questa stratificazione si aggiunge ai casini interni e produce 1500 gruppi armati con almeno 100 armati.Se ci fosse una regia unica Non si sarebbero creati tanti gruppi. Infatti, uno dei problemi principali dei ribelli è il coordinamento. Praticamente nessuno ha risposto alla chiamata ed ha deciso di abbandonare la sua città per andare nelle montagne e nelle foreste di latakia, dove in teoria la difesa è più semplice

      Poi come diceva Falcone bisogna seguire i soldi per risalire al mandante, e capire se interno od esterno.

      Elimina
    3. Ho dimenticato la firma
      On

      Elimina
  6. Pare che Sheikh Mishkeen sia stata liberata e che sia stata completamente ripulita dagli snackbars, da qui in avanti ci aspettano molte altre belle notizie, Onore al Popolo Siriano, al suo Esercito e al suo Presidente.

    RispondiElimina
  7. mi scuso con dr kahami, ma posso farvi una domanda?

    secondo molte fonti l'esercito sta accumulando truppe e mezzi (anche t90a) a sud est di Aleppo (al safirah), e la liberazione di rabia e sheikh mishkeen potrebbe darne il via (liberando l'aviazione russa da questi importanti obiettivi)

    tenendo conto che giovedì inizi il processo di pace voi dove impieghereste le truppe?

    gli obiettivi più probabili potrebbero essere le due città sciite a sud ovest di Aleppo
    le citta filo governative ad ovest di Aleppo ed il valico di confine di ZAZ
    la città di al bab e la congiunzione con i curdi per isolare'isis
    deir hafer e l'Eufrate per isolare l'isis

    grazie
    on

    RispondiElimina