martedì 31 maggio 2016

I Sukhoi-30 russi fanno trecento vittime nelle fila di Jaysh Islam, martellandone le posizioni a Idlib!

Dieci caccia multiruolo Sukhoi-30 hanno preso il volo dalla base aerea di Hymemim in Provincia di Latakia, ormai sono diversi giorni che i micidiali velivoli russi, portati in Siria come dissuasore contro ogni velleità NATO di intervento aereo contro le forze governative siriane, sono usati anche come cacciabombardieri, in attesa dell'arrivo al largo di Tartous della Portaerei Kusnetzov.

I Sukhoi hanno sviluppato un numero enorme di bombardamenti aerei sulle posizioni di Jaysh Islam a Idlib e dintorni, facendo registrare cento bombardamenti da mezzanotte ad ora, con un picco di 18 obiettivi colpiti in soli trenta minuti.

Almeno 300 takfiri filosauditi sono finiti fuori combattimento: cento morti e almeno altri 200 feriti in maniera più o meno grave. I terroristi sfogano la loro rabbia lanciando razzi e colpi di mortaio contro l'enclave sciita di Fouaa e Kafraya, ma senza risultati di sorta.

33 commenti:

  1. come è noto sono solo i Turchi ad avere interesse a mettere i bastoni fra le ruote dei russi.
    Gli SU 30 sono stati inviati dai russi per dissuadere i turchi da iniziative sballate e suicide..
    Spero che con bombardamenti così intensi le bombe russe siano veramente " intelligenti" e minimizzino i danni ad i civili siriani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma in che mondo vivi... e tutta la compagine atlantica, dove la metti... chi è l'azionista di maggioranza della Nato... di cui la Turchia è un membro attivo... vatti a documentare prima di scrivere certe panzane...

      Elimina
    2. "come è noto sono solo i Turchi ad avere interesse a mettere i bastoni fra le ruote dei russi."

      E' noto solo a te... :D

      Elimina
  2. La Russia ha negato di è aver bombardato Idlib ieri,questa secondo Konashenko è una falsa notizia messa in giro dal fantomatico osservatorio dei diritti che vive a Londra

    RispondiElimina
  3. ma esiste qualche comunicazione recente della nato che minaccia l'esercito siriano?

    a riguardo non ho mai letto nessuna notizia ma potrebbe essermi sfuggita (anche se non ne vedo il motivo)

    on

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ON un altro che vive sulla luna

      Elimina
    2. il 'caro' ON artatamente FINGE di viver sulla luna ma in realtà abita a Washington o a Tel Aviv...

      Elimina
    3. io sono italiano e sono fiero di abitare in italia, con tutti i suoi pregi ed i suoi difetti.

      in tanto nessuno mi ha postato un comunicato nato recente che parla di attacco alla siria ... segno che la notizia non esiste

      on

      Elimina
    4. on ti ho sempre difeso ma adesso...

      Hai bisogno di un comunicato scritto ufficiale da parte USA/NATO o ti bastano gli eventi degli ultimi 5 anni.

      Tommaso Baldi

      Elimina
  4. Aspettarsi chiarezza da chi fa della doppiezza il suo primo comandamento mi sa tanto di finto ingenuo?
    Comunque per radio 3 riportavano la notizia di quel maiale dell'osservatorio delle baggianate,un' altro Hospital colpito dall'aviazione Russa (che dio la benedica), con tanto di numeri: 200 e passa morti e centinaia di feriti. Che pena, provo solo vergogna.
    Walter

    RispondiElimina
  5. Più ammazzi turcomanni meno subisci inganni.
    L'orso è un POCHINO ARRABBIATO e potrebbe riservare delle belle UNGHIATE a chi fa il furbetto in zona come gli americuli.
    Ivan

    RispondiElimina
  6. Non solo Raqqa Manbji, geniale diversione!YPG has captured Ramila,Hajji Ali,Abu Safa,Janf Al-Ahmar,Khashkash Al-Kabeer,Naqut,Bir AlAma,Khirbet Jameel from ISIS at East Tishreen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu con i curdi ti ci fai le seghe...a sentire te solo loro combattono

      Elimina
  7. Nuovo successo dell'esercito siriano nell'inferno dell' Est Ghouta che cattura la base aerea militare nel villaggio di Beit Na’em, se riusciranno a consolidare bene la posizione diventerà sempre più difficile per i drogati pederasti della coalizione terrorista clerico-reazionaria impedire la chiusura della sotto sacca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "clerico-reazionaria"???

      Elimina
    2. Sono fanatici religiosi aizzati da mullah ed imam, riuniti sotto le sigle di Ahrar al Sham e altre sigle idiote dell'estremismo takfiro becero. Non tanto diverso dai cattolici realisti della rivoluzione francese.

      Elimina
    3. "Non tanto diverso dai cattolici realisti della rivoluzione francese" - con cotante stronzate ti auguro tanta stitichezza

      Elimina
  8. sarebbe piu' giusto clerical/fascista, due termini che da sempre nella storia vanno sempre in coppia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "clerical/fascista"
      Seconda ca@@@ta in 47 minuti. Complimenti a tutt'e due!!

      Elimina
    2. Oh un fascista che s'è l'è presa a male per essere chiamato per quello che è : un clerico-fascista alla Giovanardi.

      Elimina
    3. Ma ha ragione è una ca@@@gata :)...e le truppe cristiane che combattono a fianco di Assad??

      Elimina
    4. Che palle! Ancora a discutere di fascisti e comunisti come se ci fosse differenza.

      Tommaso Baldi

      Elimina
  9. Caro anonimo bilancio un po' questa pagina, per la quale i curdi manco esistono oppure non "muovono le chiappe"!sopratutto ho ammirazione per questa gente degna, che lotta per avere un proprio paese che è laica ed in buona parte molto orientata a sinistra fino al libertarismoo che stà cercando di mettere in atto nelle zone ripulite dai tagliagole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il loro paese, se lo andassero a ritagliare dalla repubblica delle banane governata da merdadikane, mandatario dello stato noto come "MAGGIOR DEMOCRAZIA DELL'OCCIDENTE", che ha attaccato Saddam agitando il contenitore con la polverina magica in sede ONU... pensi che certe cose ce le siamo dimenticati. Massimo rispetto per il popolo curdo, chi lo mette in dubbio... ma sarà solo un referendum, in seno alla nazione siriana a decidere l'eventuale indipendenza del Kurdistan. Potrebbero comunque staccarsi dalla repubblica Osmanica, dopo quello che il presidente della stessa ha armato e sovvenzionato in tutti i modi i ribelli romantici e patriottici (di oltre 40 nazionalità diverse) armati ed addestrati a partire dal 2010 in Giordania e nella penisola Arabica.

      Elimina
    2. I curdi sono degli infami

      Elimina
  10. I curdi rientrano nella strategia dell'imperialismo lobbystico delle coorporate di frammentare l'unità nazionale deli stati nemici dell'"entità innominata", vera mandante della politica estera dello stato noto come "esportatore della democrazia"... la gente sta iniziando a svegliarsi caro mio... e le tecniche persuasive dei tuoi amici al di la del mare oceano sono ormai note al grande pubblico... sicuramente il tuo commento avrebbe più presa in un giornale a tiratura maggiore dove i pennivendoli vengono direttamente pagati dai detentori della "verità suprema" amici dei guerriglieri curdi.. Non ti viene proprio il sospetto che stranamente, l'isis si è ritirato dalla siria nord occidentale quasi senza combattere.. mentre l'esercito di Assad, pur aiutato dalla potenza bellica Russa, avanza con maggiore difficoltà... ora mi verrai a dire che i curdi sono guidati in battaglia da Re Artù.. e tutto si chiarirà meglio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I curdi si sono schierati con gli usa in Iraq nel 2003, hanno partecipato con entusiasmo all'aggressione alla Siria e sono alleati dei sionisti. Tanto basta.

      Elimina
  11. ahahah... l'ultima frase e la più bella... come se gli americani avessero voce in capitolo sul Golan... Ma ancora non hai capito chi comanda in America??

    RispondiElimina
  12. I kurdi sono sporcaccioni, traditori e assassini opportunisti, bisogna lasciarli ammazzare reciprocamente con i turchi, bella partita tra figli di mamma ignota, parteciparono già con sommo gaudio al genocidio Armeno per rubare terre e beni, sono della stessa forza dei sionisti, vadano fuori da Siria Iraq ed Iran e presentino il conto ai turchi.
    Ivan Demarco Orlov

    RispondiElimina
  13. MA DOVE VIVI?SE IL MALE FOSSE SOLO LA TURCHIA LA GUERRA SAREBBE GIà FINITA DA Mò

    RispondiElimina
  14. Lo so che la turchia è "minus quan merdam" però una stangata nucleare farebbe riflettere quei cornuti dei loro padroni ed a loro toglierebbe certe voglie neo ottomane perché taglierebbe loro le mani, niente mani niente otto mani.
    Ivan Demarco Orlov
    P.S.
    E poi tendenzialmente sono degli assassini di merda (i turchi) per cui tutto quello che gli cade sul groppone gli sta bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHAAHAHHAHAHAHHAHAHHAAHAHHAHAHAHA IVAN MI FAI MORIRE DAL RIDERE, SEI UN MITO

      Elimina
    2. Niente mani, niente otto-mani AHAHAHAAHHAAHAHAHAAHHAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAH

      Elimina