martedì 15 marzo 2016

BUDYN DRADISCEH HAZZAD!!!!!!!!!!!! Nuova puntata nella puttanologia paranoide "Budyn dradisce coseh!"

Brima Budyn ha "dradido" la Transnistria berghé non ha hinvaso la Moldavia.

Boi Budyn ha "dradido" la Serbyah berghé non ha mandado la VDV a hinvadere il Kosovo.

Boi Budyn ha "dradido" Gubah berghé los gianquys si zon rezy gondoh che col bloqueo non gombinavano un'hakkah e hanno ristabilito relazioni diblomadighe.

Boi Budyn ha "dradido" l'Ukraynah berghé non ha faddo sgobbiareh la Derza Guerrahmondhialeh Attomica per 'salvare' quel pirla di Yanukovich.

Boi Budyn ha "dradido" il Donbazz berghé non é gadudoh gon duddeh le sgarbeh nel tranello della NADO ma ha scaricato sull'Europa e seugli Husa il fallimendoh dei banderisdi di Leoboly e Chiyev.

Ahhhhh boi la Ziriyah, Budyn ha dradidoh gozì dande voldeh la Ziriyah ghe é un misdero gome mai Hazzad é angorah nel suo balazzoh a Damasgoh e non a Mosgah o in Grimeah al mare!


Io sono amichevole e paziente con tutti ma se credete a queste "giuliettochiesate" da prefica della sfiga siete dei mentecatti o degli sfigati e "on" é probabilmente entrambe le cose oltre che un provocatore consumato.

Il mio ritorno dal Messico é stato piacevolissimo e molte notizie dalla Siria lo rallegrano ulteriormente.

Voi mi RAGGOMANDOH, caricate le sveglie che avete al golloh e tenete gondoh dei DRADIMENDI DI BUDYN!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

44 commenti:

  1. Con "On" sia un lecchino stipendiato da qualche multinazionale americana, questo e' un dato di fatto. Da chi in particolare, sarebbe interessante. Forse da qualche studio legale internazionale oppure una multinazionale ammmerikana o, peggio, da qualche new entry organizzazione pro-europa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna multinazionale mi stipendia, ne America ne europea ne di qualsiasi stato

      On

      Elimina
    2. vuoi dire che sei sciocco al punto da farlo gratis ?

      Elimina
    3. tu pensi solo se sei pagato per farlo?

      Elimina
  2. Brutte teste di cazzo, non capite una beata mazza di niente, ha ragione Suleiman a trattarvi come BONGHI CON LA SVEGLIA AL COLLO.
    Pensate al vostro piccolo ed insignificante paese che in passato ha anche provato ad INVADERE SANTA MADRE RUSSIA con i noti e drammatici risultati, viene addirittura celebrata una carica di cavalleria EFFETTUATA PER TAGLIARE LA CORDA!
    Regolate le vostre questioni politiche e rendete il vostro paese SOVRANO e magari non allineato poi ne riparliamo, ritrovate la grandezza di un tempo se ne siete capaci.
    Ivan Demarco Orlov

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "piccolo ed insignificante" sei tu povero mentecatto!
      Potrei stare qui ad elencarti tutti i Grandi Uomini che la mia Grande Italia ha generato, ma sono certo che non riusciresti a capire, microcefalo quale sei, quale grande apporto questi Uomini hanno dato all'Umanità intera.
      Con quel nido di pulci che hai al posto del cervello, non ti accorgi che ti contraddici riconoscendo, alla fine, la "grandezza di un tempo" dell'Italia senza renderti conto che l'Italia , al netto di qualche omuncolo che ci governa, è tuttora un Grande Paese.
      E se c'è un "testa di cazzo" in tutto il Forum, quello sei tu, piccolo pitecantropo.

      Elimina
    2. Hai dimenticato qualche insulto sono anche un "bastardo" grazie a Dio altrimenti sarei magari totalmente italiano!(fattore di sfiga)
      La tua "Grande Italia" è quella che:
      - praticava, "l'imperialismo straccione" secondo una definizione di Lenin.
      - che le ha prese di santa ragione dai valorosi e "sottosviluppati" greci.
      - è quella dei campi di concentramento in Libia (50.000 morti) e del tradimento della parola data ad Omar al Muktar.
      - è quella che ancora oggi VIETA la proiezione del film su "Omar El Muktar".
      - è quella degli omicidi di massa a danno degli slavi nei balcani.
      - è quella dell'uso dell'yprite in Etiopia (anche in Libia) e del massacro dei religiosi CRISTIANI di Debra Libanos.
      - è quella delle leggi raziali del 1938.
      - è quella che ha ABBANDONATO i suoi soldati in balia degli eventi l'8 settembre.
      - è quella che ha elevato l'IPOCRISIA al massimo livello mai raggiunto BRAVA GENTE!.
      Ma va là!
      Ivan Demarco Orlov

      Elimina
    3. Ivan sta uscita di Putin non va è inutile che discorri...

      Elimina
    4. Guarda che tutti hanno i loro scheletri negli armadi, luci ed ombre, e poi ti ricordo che i russi hanno collezionato proprio in campo militare 2 record poco invidiabili.
      nel novecento dopo secoli di soli vittorie i russi sono stati la prima nazione europea a perdere una guerra contro popoli non europei (contro il giappone) e contro uno stato mussulmano (afghanistan)

      on

      Elimina
    5. queste rientrano tra le cazzate come ti ho detto sotto...

      Elimina
    6. litalia e composta per il 99 per cento da teste di cazzo imbecilli e campionatodipendenti. il nostro esercito é pieno di opportunisti, i civili sono dei sottosviluppati e che non pensano oltre i 5 giorni. si salvano solo i cimiteri. l'italia e un paese di falliti e fallirà. mi piacerebbe ritornasse il duce, almeno i manganelli lavorerebbero sodo.

      Elimina
  3. Io non penso che Putin abbia tradito qualcuno ... è mesi che dice che non c'è soluzione militare alla crisi siriana e che bisogna coordinare l'intervento con i russi.

    Non ascoltare le dichiarazioni di Putin quando non coincidenti con la propria ideologia non modifica la realtà dei fatti

    On

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo15 marzo 2016 00:57
      Io non penso che Putin abbia tradito qualcuno ... è mesi che dice che non c'è soluzione militare alla crisi siriana e che bisogna coordinare l'intervento con gli americani (cosa che è stata fatta dall'inizio, vi ricordate il graduato russo che comunicava le operazioni militari russe all'ambasciata americana?)

      Non ascoltare le dichiarazioni di Putin quando non coincidenti con la propria ideologia non modifica la realtà dei fatti

      On

      Elimina
    2. questo è il mio pensiero scritto 24 ore prima delle parole di Putin e che confermo.
      attribuirmi parole mai dette e lontane dal mio pensiero è solo la dimostrazione che non si ha la capacità di riportare i fatti quando questa non è coincidente con la propria ideologia (una volta sono stato bannato per aver riportortato le parole del ministro degli esteri iraniano)

      Anonimo13 marzo 2016 19:41
      secondo me russi ed americani si sono già accordati sulla strada che porta alla nuova Siria. che secondo me si troverà con una o due basi sia russe che americane.
      la nascita di un nuovo governo di unita nazionale (secondo il ministro degli esteri siriano è l'obiettivo delle trattative che iniziano lunedì) e le elezioni che ci saranno tra un mese indicano la netta volontà (russa, americana e di damasco) di ricomporre la guerra civile siriana. inoltre, il modo in cui è stato congegnato il cessate il fuoco indica la volontà russo-americana di isolare i gruppi più estremesti (da combattere e legittimi obiettivi da bombardare) e far emergere chiaramente quelli che sono i ribelli realmente moderati (ossia disponibili ad accordarsi con il governo siriano)

      il futuro di assad non è in dubbio nella fase di transizione (nuova costituzione e nuove elezioni presidenziali) ... ma il seguito è più nebuloso e forse come dice lo stesso assad lo sceglieranno gli elettori tra 18 mesi

      non so se questo progetto avrà successo (me lo auguro), se tutto va bene i principali sconfitti saranno tutti i paesi vicini e la Francia (i più duri sul futuro di assad). gli americani potrebbero finire di salvare le apparenze figurando tra gli architetti dell'accordo e forse con basi militari in siria e solidi rapporti con i curdi siriani. i russi sono i principali vincitori di questo scenario ritornando al ruolo di player mondiale. gli iraniani sono in una posizione più defilata nel senso che sicuramente vedranno sconfitto il nemico mortale dell'isis ma che forse dovrà rivedere i suoi progetti se il ruolo di assad dovesse cambiare dopo le elezioni (se assad dovesse emergere come capo di un governo di coalizione/unità nazionale sarebbe si un amico dell'Iran ma non sarebbe un governo sciita)

      non so se in questo scenario i siriani potrebbero uscirne vincitori perche il loro futuro sembra più scelto dalle cancellerie straniere che dai siriani stessi

      questa è semplicemente la mia analisi non come vorrei che le cose andassero ... anche se sicuramente mi auguro la formazione di un governo unitario che cementifichi il cessate il fuoco e che possa portare ad una rapida soluzione del conflitto

      on

      Elimina
    3. comunque scrivi delle cazzate:
      "i principali sconfitti saranno tutti i paesi vicini e la Francia (i più duri sul futuro di assad)"

      Quando gli americani sono stati 'morbidi' al futuro di Assad?

      Elimina
    4. gli americani potrebbero finire di SALVARE LE APPARENZE figurando tra gli architetti dell'accordo e forse con basi militari in siria e solidi rapporti con i curdi siriani.

      sicuramente scrivo qualche cavolata ... ma sugli usa ho parlato di salvare le apparenze non che ne escono bene

      on

      Elimina
  4. Grandioso !!!! :D

    RispondiElimina
  5. Putin è un grande, e soprattutto ha il sosteegno del suo popolo e lavora per la Russia non per il proprio inteeresse personale. Ha stabilizzato la situazione in Syria perdendo un solo militare e assicurandosi la presenza militare nella base di Latakia. Ha dato bastonate ai terroristi ISIS e no ribadendo il concetto che con la Russia è necessario fare i conti riportandola al ruolo di protagonista della scena geopolitica mondiale, rendendo ridicola la politica raffazzonata del premio (IG)Nobel Obama e del pacifista guerrafondaio Kerry, un emerito imbecille. Quindi ha fatto esattamente ciò che voleva. Ora sono cavoli della Nato e specie dell'Italia perchè devono affrontare la situzione Libica pantano nel quale Putin è ben lungi dal voler entrare, in questo modo è pure riuscito ad allentare la pressione sulla situazione Ucraina. Mai giocare a scacchi con un russo se nonn si è Fisher....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fisher l'eccelso prima che americano era ebreo ed era un giusto, ha mandato affanculo l'America andando a giocare a Belgrado sotto sanzioni ed ha rifiutato ogni forma di sottomissione, uomo onorato oltre che eccelso scacchista, ce ne fossero un milione di ebrei così!
      Ivan Demarco Orlov

      Elimina
    2. Fischer era si americano di nascita ed ebreo per via materna, ma fu scacchista e eminentemente sovietico nel gioco e nella serietà della preparazione. Non a caso la madre che era un attivista politica che si era diplomata infermiera a Mosca gli fornì tutte le riviste sovietiche di scacchi. Nel 1973 a Madrid quando la stella di Karpov era in ascesa una signora di mezz'età faceva delle foto a Karpov in modo insistente fu allontanata dal servizio d'ordine era la madre di Fischer. Oggi se fosse vivo sarebbe con il popolo siriano e il suo presidente B. Assad

      Elimina
    3. contali meglio i militari russi morti.

      Elimina
    4. Guarda che tutti hanno i loro scheletri negli armadi, luci ed ombre, e poi ti ricordo che i russi hanno collezionato proprio in campo militare 2 record poco invidiabili.
      nel novecento dopo secoli di soli vittorie i russi sono stati la prima nazione europea a perdere una guerra contro popoli non europei (contro il giappone) e contro uno stato mussulmano (afghanistan)

      on

      Elimina
    5. basta a dire cazzate on,
      1) sul giappone è troppo lungo per risponderti
      2) sull'afghanistan lo stato era dalla parte dell'URSS e non hanno combattuto solo contro i mussulmani (anche un pochino di amercicani...ma solo un pochino)...

      Elimina
    6. https://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_russo-giapponese

      Elimina
    7. Dalla tua pagina di wiki:
      perdite
      russia: 47.000 giappone 106.300
      grande vittoria...per la grande manciuria...cazzo!

      La russia ancora si deve riprendere dalla perdita della grande manciuria.

      Elimina
    8. Guarda dove si trova port Arthur? Se fosse rimasto russo ora la Russia avrebbe un porto nel mar della Cina ... e poi la manciuria è stata a lungo la prima è più importante zona cinese di industrializzazione con oltre 100 milioni di abitanti ... sarebbe cambiata la storia nella guerra fredda gli Usa non avrebbero avuto il vantaggio demografico e zukov nel dicembre 1941 non solo avrebbe avuto a disposizione solo i sibiriani ma due almeno 2 milioni di soldati cinesi e conquistato Berlino molto molto prima ... oltre a rispedire i giapponesi nelle isole ed impedire Pearl Harbour

      Poi la storia non si fa con i se ma non sottovalutare la manciuria

      On

      Elimina
  6. sotto l'aspetto puramente militare potrebbe essere una mossa per liberarsi di un impegno "tattico", ora che l'isis (o come cavolo lo vogliamo chiamare) è in grosse difficoltà e in parte rifugiato in libia?
    inoltre cosa vuol dire ritirarsi dalla siria? ...spostare le navi via dal porto più importante del mediterraneo per i russi ? :) non credo!

    RispondiElimina
  7. vuoi dire che sei sciocco al punto da farlo gratis ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu pensi solo se pagato a farlo?

      Elimina
  8. Sarà ma secondo i media siriani e russi l'aereo siriano caduto 2 giorni fa è stato abbattuto da un missile stinger... Il giorno dopo Putin ritira la sua forza aerea... Casualità?
    https://www.almasdarnews.com/article/syrian-aircraft-shot-american-stinger-northern-hama/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi pare che sia il primo ma il 43^, gli altri 42 come sono stati abbattuti??

      Elimina
  9. bho....vedremo forse è rimasto solo di raccogliere la spazzatura.
    Comunque pensavo che Ibdil, Deir Ezzour e Raqqa le avrebbe prese prima di disimpegnarsi. Sarebbe stato bellissimo le fantasiose descrizioni della 'stampa' italiana per giustificare la presa della capitale dell'ISIS.
    Certo, se non voleva aiutare la Siria bastava che non ci andava...però poteva aspettare un pò di più.

    RispondiElimina
  10. Ivan, povero "bastardo" (l'hai voluto tu e non nominare il Nome di Dio invano), la tua Santa Madre (de 'sta ceppa) Russia è quella che ha provocato 100.000.000 (centomilioni) di morti a causa del suo immondo comunismo.
    Zitto e...Mosca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dove 100 mln di morti?? ma vorgognati

      Elimina
  11. Ivan, povero "bastardo" (l'hai voluto tu e non nominare il Nome di Dio invano), la tua Santa Madre (de 'sta ceppa) Russia è quella che ha provocato 100.000.000 (centomilioni) di morti a causa del suo immondo comunismo.
    Zitto e...Mosca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi scrivi in che occasioni hanno fatto 100 mln di moriti bestia...

      Elimina
    2. Grande coglione contati i "moriti" nel libro:
      "Il libro nero del comunismo"
      Prezzo Promozione -25% € 12,75
      (Prezzo di copertina € 17,00)
      Dati 1999
      Editore Mondadori (collana Oscar storia)
      Documentati, ri-coglione!!!

      Elimina
  12. Ma quanto dev'essere sfigato uno che odia l'Italia, è mezzo italiano, scrive in un blog italiano e presumibilmente abita in Italia??? I perdenti son sempre quelli col dente più avvelenato!

    Giulio Meini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Giulio,
      quello non è solo sfigato: è un povero pitecantropo con un nido di pulci al posto del cervello e nick(i) vend(ola) glielo contende.

      Elimina
  13. Quanti commenti del CAZZO!!!! Commenti sterili e idioti!. Allora, intanto per cominciare a mettere le cose in chiaro, i Russi non hanno problemi di tipo economico per quanto riguarda la loro operazione in Siria; il costo attuale dell'operazione tenuto conto di tutto, arriva a circa 3 miliardi di dollari.... all'anno! Quindi si tratta di un'operazione che potrebbe essere virtualmente sostenuta senza nessun problema da Mosca "sine die".

    http://sakeritalia.it/medio-oriente/siria/lintervento-russo-in-siria-una-valutazione-realistica/

    Per quanto concerne invece lo strombazzato "ritiro" di Mosca dalla Siria, anche qui è bene sgomberare il campo da equivoci e cazzate: 1) Putin ha dichiarato che gli obiettivi della campagna militare in Siria sono stati raggiunti. 2) NON si tratta di un ritiro totale, ma SOLO DI ALCUNE UNITA' DI TERRA CHE ERANO STATE DISLOCATE INTORNO A LATAKIA, ZONA CHE ORA E' PROTETTA E SICURA!. 3) lE forze aeree e navali Russe rimarranno in Siria, e gli attacchi aerei contro isis, al-Nusra, e altri mentecatti beduini, che non rientrano nel cessate il fuoco, continuano tutt'ora, come tra l'altro dimostrato dal penultimo articolo di PalaestinaFelix pubblicato:

    http://www.palaestinafelix.blogspot.it/2016/03/bombardamenti-russi-schiacciano.html

    https://aurorasito.wordpress.com/2016/03/15/cose-un-successo-quando-un-ritiro-non-e-una-ritirata/

    P.s.: "lister", ma tu hai seguito degli studi speciali per sparare dei commenti idioti e comunque non veritieri, oppure è un tuo dono naturale?

    "On" devi capire che gli Usa hanno una sola vera priorità: impedire l'ascesa di una potenza concorrente, ed estendere il proprio "modello" e la propria egemonia a tutto il mondo, stop; tutto il resto è sovrastruttura che viene DOPO. Isis, e più in generale daesh sono uno strumento degli Usa, loro in primis lo hanno creato, mentre i regimi del cazzo del Golfo ci hanno messo più che altro i quattrini. Gli Usa non vogliono che l'isis venga distrutto e fanno di tutto pur di salvarne almeno una parte, e tutti gli ultimi attentati attribuiti all'isis in Europa e negli Usa, sono evidentemente operazioni sotto falsa bandiera; Hollande, ha imposto il segreto di Stato in merito alle vicende di Charlie Ebdo (conati) e gli attentati del 13 dicenbre scorso, quando investigatori e giornalisti indipendenti hanno scoperto gravi indizi del coinvolgimento dei servizi segreti francesi e esteri (ma vaaaa?). Il terrorismo eterodiretto è da sempre una parte della politca estera Usa e della Nato, basta solo ricordare Gladio e Stay Behind e la relativa strategia della tensione. Lo fu al-Qaeda in Afghanistan, dove gli Usa (insieme ai beduinastri e l'Isi Pakistano) arruolarono, addestrarono, e armarono i talebani in funzione anti-Sovietica. E non venitemi a dire sul serio che credere che "Isis sia sfuggita di mano" agli Usa. Se gli Usa lo volessero davvero l'Isis in un sei mesi, a dir tanto, scomparirebbe. Se volessero avrebbero il potere di troncargli ogni via di finanziamento (ci sono grandi gruppi bancari occidentali che permettono il traffico illegale di petrolio e altre materie prime rubate da Isis), di impedire che gli arrivino armi, medicinali, supporto vario, ecc, ecc. Se veramente gli Usa avrebbero perso il controllo dell'isis, come sostiene quella infame della Clinton, perchè mai sono andati avanti un anno e mezzo a "bombardare" in Sira e Iraq l'isis di rifornimenti di ogni genere, di fatto rafforzandolo? Credete che l'isis possa vendere tonnellate di petrolio, grano, e altre materie prime senza il supporto delle banche? Sveglia! Ci sono alcuni grandi gruppi bancari occidentali che lo permettono, così come accade per il riciclaggio di somme colossali di denaro provenienti dallo spaccio internazionale di stupefacenti, in cui grandi banche sopratutto della City di Londra (HSBC) guadagnano un sacco di miliardi. Si tratta di un segreto di pulcinella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che gli USA siano più orientati al contenimento della Cina e che i casini meriodentali siano dovuti anche al parziale ma progressivo abbandono del medioriente senza la creazione di un nuovo sistema (dove il venir meno del contenimento dell'Iran ed il ritiro dall'Iraq ne sono solo due esempi) a favore di un rafforzamento dell'area pacifica

      per l'isis in base a quello che scrivi i casi mi pagliono due o l'isis è realmente sfugitta di mano o gli è stato imposto di autodistruggersi (la serie di attentati in paesi esteri è lunghissima, ed a ultimo se si dimostrasse reale la lista di 22.000 affiliati è un regalo enorme a tutte le polizie) per portare all'incasso la destabilizzazione e quindi le opportunità che ha prodotto. (gli stessi che paesi non arabi più coinvolti in Siria sono gli stessi che vendono più armi nella zona, usa , UK, Francia e Russia. e mai hanno venduto come l'ultimo anno. e da 10 anni i paesi arabi non incassavano cosi poco. pare un travaso enorme di ricchezza tra aree geografiche e per giunta volontario).
      in ogni caso penso e spero che l'isis è destinato a finire come entita statuale ed anche in tempi abbastanza rapidi (almeno in Siria ed Iraq)

      on

      Elimina
    2. Christian, secondo Grande coglione, leggi:
      "Il libro nero del comunismo"
      Prezzo
      Promozione -25% € 12,75
      (Prezzo di copertina € 17,00)
      Dati 1999
      Editore Mondadori (collana Oscar storia)

      Ma è un tuo dono naturale essere un così grosso coglione????

      Elimina
    3. No lister, l'asinello nero, asino e provocatore, come al solito, sei TU. Il tuo libro mettitelo su per il culo, e se non ti stanno bene i commenti di altri, torna pure da dove sei venuto... at salut.

      Elimina
    4. Se definisci "asino provocatore" uno che tenta di erudirti, pensa quanto puoi essere coglione! Ma grosso, grosso, eh?
      I "commenti degli altri" li apprezzo quando sono intelligenti e corretti, altrimenti li confuto sulla base di fonti incontrovertibili.
      Prova ne sia il fatto che Suleiman mi pubblica.
      Per quanto mi riguarda, vado dove e quando cavolo mi pare!!!

      Elimina