venerdì 15 aprile 2016

Le forze siriane a Est di Damasco respingono l'ISIS dai terreni sottratti ad altri Takfiri!

La 120esima Brigata della 2a Divisione siriana, insieme a elementi dell'81esima Brigata e a unità della milizia NDF, hanno lanciato un vasto contrattacco contro le forze dell'ISIS che avevano sconfitto e disperso i terroristi di Al-Nusra e dell'FSA a Est di Damasco.

Fortunatamente, i combattimenti contro gli altri takfiri avevano indebolito fatalmente i seguaci del 'Daash' che non sono riusciti a opporre resistenza coerente all'avanzata siriana, abbandonanto le alture di Tilal Kassarat abu al-Shamat e la vicina cava di pietra dopo un'intensa battaglia.


Erano circa due settimane che i tagliagole avevano scacciato gli altri terroristi dall'area, ma questo temporaneo 'successo' é stato vanificato nel corso di poche ore di attacchi da parte delle truppe governative.

4 commenti:

  1. Pian piano la situazione si chiarisce.
    I 'ribelli moderati' non esistono più. Assad e' libero di riprendere l'intera Siria.

    Federico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://eng.syria.mil.ru/en/index/syria/reconciliation_centre_bulletins/more.htm?id=12083192@egNews

      spiegalo ai russi ed ai siriani che non bombardano piu i 60 gruppi militari che hanno accettato il cessate il fuoco

      on

      Elimina
    2. E quindi?

      Elimina
    3. dei ribelli moderati esistono, siriani disponibili a trattare con il governo siriono, anche se oggettivamente sono la minoranza

      on

      Elimina