sabato 2 agosto 2014

La Resistenza punisce le città sioniste con una nuova valanga di razzi: "Possiamo continuare a bombardare per mesi!"

Kiryat Gan, Ashdod, Eshkol e Sha'ar HaNegev si sono svegliate al suono delle sirene sotto una pioggia di razzi palestinesi che hanno causato gravi danni materiali e ferito diverse persone, come al solito totalmente indisturbati dal ridicolo 'sistema intercettore' di Iron Dome.

In questi venticinque giorni di scontro le organizzazioni della Resistenza palestinese hanno scagliato verso l'entità ebraica meno del cinque per cento della loro riserva di razzi e sarebbero in grado di continuare a bersagliare obiettivi per mesi e mesi, portando al totale collasso l'economia e le infrastrutture sioniste.

Tutto ciò mentre appare chiaro quale errore madornale sia stata la decisione di 'avanzare sul terreno', visto che nessun progresso decisivo nel rallentare (figurarsi nel bloccare) il lancio dei razzi é stato ottenuto, mentre le perdite umane delle truppe sioniste sono arrivate a oltre centocinquanta più due prigionieri.

8 commenti:

  1. Il lancio di razzi contro il territorio dello stato sionista non ha lo scopo di fare strage di civili, perché i razzi colpiscono più gli spazi e le cose che non gli uomini. Ha lo scopo di costringere i sionisti a dislocare truppe sul terreno, stante l'inutilità degli attacchi aerei.
    La stessa lezione della guerra perduta contro Hezbollah, che evidentemente -almeno a livello di propaganda- non è stata ancora metabolizzata a dovere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colgo l'occasione di salutarla e ringraziarla di leggere il nostro blog.
      Io personalmente sono un lettore del suo, che apprezzo non poco e che mi ha ispirato a iniziare questa attività che prosegue con successo da quasi quattro anni.
      Non abbiamo mai sostenuto che lo scopo precipuo del lancio di razzi sia quello di colpire i civili dell'entità sionista (anche se magari se lo meriterebbero), ci limitavamo a registrare un dato di fatto riportato da varie fonti.

      Elimina
  2. E noi in occidente, soltanto parliamo di strategie di civili nn diciamo che sionisti siete colpevole di questo massacro.(( mas media, tv )).
    Vv la vittoria.

    RispondiElimina
  3. Ma tutti tutti tutti gli americani sono d'accordo sul dare 225$ mln ai sionisti che stanno esaurendo le batterie anti-razzo??????
    Federico
    http://rt.com/usa/177404-senate-support-iron-dome-israel/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gli americani sono una causa persa, tutti i loro mass media sono in mano ad ebrei sionisti, da quando nascono gli fanno il lavaggio del cervello 'kosher'...

      Elimina
    2. Gli Americani sono purtroppo il popolo più addormentato, ipnotizzato e disinformato. L'attuale sistema americano, il capitalismo sfrenato feudale, ha talmente trascinato il popolo americano nel consumismo più sfrenato e insensato, e nella cultura della visibilità massmediatica, che la loro mente ne del tutto satura. L'eccezionalismo americano, insegnato e inculcato come un dogma assoluto a tutti, fin dalla più tenera età, insieme all'inculcare nelle radici della mente il fatto che il denaro ed il profitto siano l'unico Dio e l'unico vero ideale, porta le persone a vedere il valore dei loro simili solo in base a ciò che possiedono, invece per ciò che sono; purtroppo questo è stato un fatto devastante, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Naturalmente, cè una piccola percentuale che rifiuta dentro di sè tutto questo, ma si tratta di una piccolissima minoranza. A ciò aggiungiamo che gli americani sono in assoluto il popolo più controllato, spiato e manipolato. Quando si inculca nella tesa di 300 milioni di persone, il fatto che essi siano "eccezionali" in confronto agli altri, gli si da la giustificazione implicita per poter fare ciò che vogliono con tutti gli altri popoli; da qui alla colonizzazione, allo sfruttamento, alle aggressioni e all'esportazione violenta del loro "modello" [perchè secondo loro è il migliore, e per loro è un dovere], il passo è molto breve. Fatto ancora più disastroso, è che ormai ad una percentuale altissima di bambini/e che vengono al Mondo, viene somministrata ogni genere di schifezza chimica, droghe, inibitori, ecc, per "malattie" e "disturbi o deficit" del tutto inesistenti; questo viene fatto, si anche per il profitto privato del cartello chimico/farmaceutico, ma sopratutto viene fatto per controllare, o meglio per "spegnere" la vitalità e l'intelligenza delle nuove generazioni, e trasformarle in una specie di automi, che sostengano il sistema americano, senza nessuna reazione. Per loro diventa la normalità. Dopo decenni di queste pratiche disumane, i "risultati", ahimè, si vedono eccome. Quando tra pochi anni l'economia e lo stile di vita degli americani (già ora sempre più basso), subirà il logico e naturale tracollo, sarà per loro uno shock enorme... sarà però forse quello il momento in cui si "sveglieranno". Il condizionamento mentale [fatto in modi subdoli, nascosti, ma terribilmente efficaci] a cui vengono sottoposte le persone e le nuove generazioni, negli Stati Uniti, è qualcosa di agghiacciante.

      Elimina
  4. Federico, secondo me, si.
    Se erano contrari dichiaravano con le proteste per le tasse che pagano per migliorare condizione della vita, invece va finire nelle tasche di sionisti.
    Quando se tu nn hai soldi nn ti operano nei ospedali.
    Ecco la verità triste.
    Vv la vittoria.

    RispondiElimina