martedì 2 agosto 2016

Altri quaranta takfiri dell'ISIS sacrificati senza costrutto nell'ennesimo inutile attacco a Deir Ezzour!


I terroristi dell'ISIS stamane presto poco prima dell'alba hanno lanciato una raffica di granate di mortaio sulle posizioni governative all'Ospedale Cardiologico, all'Hotel Furat e nella zona di Al-Rawad a Deir Ezzour.

Il fuoco preparatorio però non é stato sufficiente a indebolire la resistenza dei militari e miliziani siriani e alleati che hanno messo mano alle mitragliatrici pesanti e ai lanciarazzi e lanciamissili bloccando tre veuicoli blindati, diversi fuoristrada ed uccidendo almeno 40 takfiri.


Dopo queste pesanti perdite i seguaci del 'califfo' hanno perso baldanza e si sono ritirati verso le loro posizioni, ancora una volta concedendo la vittoria agli stoici difensori del capoluogo dell'estremo Est siriano, guidata dai parà del Generale Zahr Eddine e dai veterani della 137esima Brigata della 17esima Divisione.

17 commenti:

  1. Salve Kahani! ma sti merdosi non fanno un pò come facevano gli Iraniani contro le truppe di Saddam? che li attaccavano in massa anche con sacrificio? beh,quelli difendevono la patria,mentre questi sono terroristi infami,ma non ci potrebbe essere un qualche nesso con quegli attacchi di massa. Le scimmie alla fine vengon da molti paesi,non sono pochi purtroppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono ubriacato a leggere il commento

      Elimina
    2. la panzana degli 'attacchi in massa' iraniani nella Guerra Imposta dall'aggressione del burattino della CIA e dei Sauditi saddam hussein è una delle più grandi falsificazioni della propaganda occidentale, in realtà i reparti dell'IRGC iraniana ricorrevano ad avanzate tecniche di infiltrazione e guerriglia che più di una volta hanno preso i saddamiti con le brache calate, l'unico problema era che tale approccio era legato alle distanze percorribili a piedi

      nella mia prossima conferenza pubblica, che verterà proprio sulla storia della Guerra del 1980-88 mi impegnerò a sfatare questo e diversi altri "miti" che ad oltre 30 anni dai fatti purtroppo vengono ancora creduti come veri

      Elimina
    3. gli Iraniani non si sono mai fatti di capotagon, e lottano per la loro sopravvivenza e per la loro libertà a differenza di questi sub-umani che si fingono islamici e nel mentre flirtano con sionisti e americani.

      Elimina
    4. Beh,io anche essendo filo-iraniano ho sempre pensato fosse vero. I mass media sono in mano alla cia,quindi si può essere sviati anche quando non lo si pensa. Basta riflettere sul fatto che non si sa niente delle perdite saudite in Yemen di uomini e mezzi,ma è una vera debacle.

      Elimina
  2. Penso che questa pagina di storia scritta dal Generale Hassan e tutti i suoi uomini raggiunga il mito.L

    RispondiElimina
  3. Kahani sei un grande.... sempre preparato, sempre chiaro sempre affidabile. In risposta a chi contesta: preparatevi voi con la stessa dedizione e acutezza, siate sempre informati e sicuri voi prima di dare notizie; solo allora potrete parlare. Se ogni morta di papa poi qualcosa apparentemente nn torna non è una tragedia, pure troppo per una persona sola che trall'altro non è nemmeno pagata. Sbagliamo tutti di base, ma solo chi ha il coraggio di tentare e riuscire non può essere giudicato.
    Max
    Gloria alla Siria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo e buon lavoro.

      Elimina
  4. Quello che veniva definito assieme ad Hassan Ridha,Peto Lucem ecc una fonte del nemico,perchè riportava come ogni buon giornalista anche i momenti difficili, ecco che posta una buona nuova :a Ramuseh per adesso l'attacco è stato bloccato Ivan Sidorenko ‏@IvanSidorenko1 29 min29 minuti fa
    #Syria #Aleppo #Syr Militants detonated 2 tunnel bombs close to post office in #Ramouseh #SAA repelled attack Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu sei la fonte ed il sostegno del nemico e qui non sei il benvenuto, vatti a fare le pippe con le foto del califfo e lasciasci in pace.

      Elimina
  5. Saranno stati un mito nella guerra contro l'iraq ma qui L'IRGC sono degli ectoplasmi controproducenti,i pasdaran sono buoni solo a controllare il velo alle donne ma come soldati non valgano un cazzo! ad Aleppo hanno fatto solo ritirate e sempre hanno dovuto intervenire per salvare la situazione le SAA Ezbollah come in questo momento ,è un dato di fatto!

    RispondiElimina
  6. Il nuovo fronte di ramuseh era il vero pericolo per fortuna un altro "nemico"informativo Leith Fadel conferma la buona notizia di Sidorenko, ragazzi se non sapete l'inglese e siete costretti a seguire questo kahani perchè scrive in italiano, non è colpa di chi fa informazione vera, obbiettiva ma in inglese : Leith Abou Fadel ‏@leithfadel 1 h1 ora fa
    Jihadist offensive at Ramouseh has been repelled; several jihadists killed.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sti italiani che pensano che un articolo basti essere scritto in inglese per essere credibile, come se il web non fosse pieno di spazzatura anglofona!

      Elimina
  7. Egregio Suleiman,
    Parlando della guerra Iran Iraq, sono certo che farai i nomi dei ministri americani che la sobillarono, certi di poter togliere la zona petrolifera a Komeini.
    Altrettanto certo che illustrerai il fatto dei finanziamenti a Saddam, operati anche tramite la BNL e del rifiuto dei Saud di riconoscere gli impegni finanziari in considerazione dei mancati successi militari.
    A me risulta che l'invasione del Kuwait fu una ritorsione di Saddam proprio per quel mancato pagamento.
    Federico

    RispondiElimina
  8. ..Anonimo 0950....... e di insulti e oscenita' in italiano! Mi chiedo in che bolgia Dante spazzerebbe certi zoticoni mentali!

    RispondiElimina
  9. Saddam era una gran merda ed un assassino seriale, non si aggredisce un paese sovrano proditoriamente a meno di non essere dei bastardi nazistoidi, poi il fatto che gli Iraniani attaccassero a capocchia è un mito propagato dagli occidentali e voglio ricordare che mentre i persiani giocavano a scacchi ed avevano i bagni gli occidentali si pulivano il culo con le dita e poi andavano a pranzo senza lavarsi le mani.
    Ivan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Ivan
      Mi sembra che la sua fantasia si sia resa indipendente dal centro di controllo personale!
      Le rammento che i suoi tanto amati occidentalotti il culo, alla pari degli animali, non lo pulivano. Gia' a quei tempi erano gente razionale.
      Invece gli abitanti dell'India, Pakistan, Afganistan, Persia, ecc., in parte ancora oggi, lo puliscono senza carta naturalmente, con la mano destra. Per questo non si stringono la mano in segno di saluto o ti danno la sinistra!
      I piu' evoluti giocavano a scacchi e il culo,se lo lavavano nell'acqua in cui passavano le ore giocando, o avando spesso la diarrhea, ammorbidivano e coloravano il prezioso liquido.
      Questi sono i facts. Pero' la sue barzellette fanno sempre piacere.
      Le ricordo che Saddam ha ucciso meno civili innocenti e distrutto meno infrastrutture che i Conquistadores moderni, che hanno attaccato l'Iraq basandosi su efferrabili menzogne inventate dalle loro " intelligences" (cretine) e omologate dai loro politici ancora piu' ignoranti, nel senso dispregiativo della parola. Anche questi sono facts!

      Elimina