lunedì 22 agosto 2016

Nel Ghouta Est anche Hawsh Dawarah cade sotto il controllo delle forze siriane!

I terroristi di Jaysh Islam hanno provato nelle ultime ore a condurre un contrattacco nel Ghouta Est per riprendere il controllo di Hawsh Nasri, villaggio conquistato dai Siriani poco prima di Ferragosto; nonostante tutti i loro sforzi la situazione di armamento e rifornimenti delle milizie takfire é ormai così critica che dopo poco non solo l'attacco é stato interrotto ma le fanterie siriane, guidate dalla 105esima Brigata della Guardia Repubblicana e da unità scelte della milizia popolare NDF di Damasco si sono fatte strada fino a Hawsh Dawarah.

Anche questo villaggio veniva evacuato dalle milizie estremiste, con i Siriani che potevano non solamente assicurarsene il controllo, ma stabilire un adeguato perimetro di difesa intorno a esso in tutta la zona agricola circostante.

Ma i combattimenti non sono ancora conclusi e l'impeto delle forze regolari continua subito a Sud dell'area liberata, con i soldati siriani che cercano l'abbrivio per un nuovo impulso offensivo che permetta loro di estendere ulteriormente l'area liberata.

10 commenti:

  1. Avanti, avanti, avanti,


    AVANTI VERSO LA VITTORIA!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Subcomandante non sprecare tempo a rispondere a quello li, e' un disco rotto. Bella comunque la frase delle Tigri, se promettono mantengono.

    RispondiElimina
  3. FORZA, FORZA, FORZAAAA EROI!!!!.

    RispondiElimina
  4. Ah proposito...

    http://www.maurizioblondet.it/escalation-neocon-fretta-kurdistan/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai si sono fatti sgamare!!!

      Elimina
    2. Si!... dedicato al disturbatore albertì, per cui i "poveri curdi" sono degli angioletti santi e immacolati, e che nonostante siano una MINORANZA del 9% sul totale della popolazione Siriana, abbiano il diritto di attaccare l'Esercito Nazionale Siriano (che da 6 anni si fà un culo così, ed è corso in aiuto dei curdi varie volte), tradendo come sono noti fare, per cercare con la forza di smembrare la Siria, nel contesto di un disegno degli Usa. I curdi in Siria sono sempre stati trattati bene come tutte le altre minoranze etniche/religiose, hanno un certo grado di autonomia, C'E' L'HANNO GIA', ma no, loro devono fare le BALDRACCHE come al solito, e vendersi agli americani ed ai sionisti, per smembrare la Siria dove fare il loro fottutissimo bantustan, il loro "stato indipendente" che indipendente non sarebbe IN NIENTE!!!.

      Elimina
    3. Christian, quando tu deliri non è che hai ingoiato il captagon. Deliri sempre. Lo hai nei geni. Quando ti agiti si può essere sicuri che l'Alberto o il grandandrea hanno colpitoil centro. Dato che i microcefali fanno fatica a trovare argomenti validi, si rifugiano nelle baldracche. Che fanno sempre effetto alle pecore con poco cervello.

      Elimina
    4. Ma vai a sbrodolare le tue minchiate dai tuoi amichetti curdi.

      Elimina
  5. W San Gennaro!!!!

    RispondiElimina
  6. Per la miseria, queste sono notizie belle, avanti non fermatevi! Accoppateli tutti.

    RispondiElimina