venerdì 26 agosto 2016

Tra due settimane appuntamento a Villanova d'Albenga (SV) per una interessante conferenza sulla guerra Iran-Irak!

Il Ponente Ligure continua a dimostrarsi terra accogliente nei confronti del vostro umile capo redattore: dopo le scorse occasioni in cui sono stato ospitato a Palazzo Oddo in Albenga per discettare sull'impatto delle intervento russo in Siria e in seguito dell'epopea dell'Impero Ottomano il cui frazionamento ha creato gli Stati del moderno Medio Oriente il pomeriggio di sabato 10 settembre mi troverò questa volta a Villanova d'Albenga, nella civica biblioteca, dove terrò una dissertazione sulla genesi, lo sviluppo e le conseguenze della Guerra Iran-Irak (1980-88).



Come molte volte ho detto su queste pagine, ignorare la storia di questo conflitto e voler parlare o ragionare sull'attualità mediorientale è come voler risolvere un'equazione di secondo grado ignorando i più elementari rudimenti di algebra.

La vastità dell'argomento mi costringerà a una certa sintesi ma posso promettere che quanti verranno ad ascoltarmi torneranno alle proprie case con una solida infarinatura su quegli eventi di oltre trent'anni che potranno poi rafforzare e ampliare consultando testi e fonti che mi periterò di citare ampiamente durante il mio intervento.

26 commenti:

  1. in questa era orwelliana, dove il main stream è diventato l'essenza stessa della menzogna, è salutare per tutti una seria contro informazione, in modo particolare sulla genesi del caos medio orientale.

    RispondiElimina
  2. DARAYA E' STATA LIBERATA.
    Lo scrive Ansa.

    Viva il popolo siriano

    Federico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federico x la notizia. Ovviamente Ansa non manca di sottolineare - come per Aleppo - che la città è stata assediata dalle regime...per finire con 2 perle tipo che i "4.000 civili...temono rappresaglie e intimidazioni dei governativi contro i civili della città assediata.
      La resa segna un duro colpo per i ribelli "laici", come l'Esercito libero siriano (Els)"

      I RIBELLI LAICI(sic!) DEL FSA QUESTA SI CHE CI MANCAVA...

      T.B.

      Elimina
    2. L'Ansa ormai è ridotta a megafono di scorregge

      Elimina
    3. QUOTO IN PIENO LA SUA RISPOSTA!

      Elimina
  3. Ad Albenga non c'è americano che tenga!
    Ivan
    P.S.
    Lo dice uno vivo per miracolo in una immersione al limite alla Gallinara a causa di un polipo molto testardo che rifiutava categoricamente di farsi catturare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Azz... qualche anno fa? Y

      Elimina
  4. https://www.almasdarnews.com/article/rebel-surrender-darayya-frees-syrian-armys-elite-forces/

    dopo la resa di darayya ci sono 2500 soldati siriani pronti per andare a combattere altrove

    RispondiElimina
  5. dott kahami volevo farle una domanda squisitamente militare:

    assodato (mi corregga se sbaglio) che: il collegio di artiglieria, il collegio militare, parte del progetto 1070 (appartamenti) sono in mano ancora al nemico, presumendo che nei tre siti di cui sopra non siano abitati da civili- io mi chiedo perché invece di un bel bombardamento a tappeto di tre quattro giorni russo/siriano con testate esplosive esplosive/termobariche in modo da seppellire PER SEMPRE e senza tanta fatica i barbuti si continui OSTINATAMENTE un assalto quasi casa. tanto per capirsi usare la stessa tattica che usarono all'aeroporto di Donetzk i soldati della DPR quanto per far sloggiare gli ucraini fecero saltare per aria i piani alti seppellendo PER SEMPRE i soldati ucraini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo video conferma la tua dimanda:
      https://youtu.be/qFEum92OXiU

      In un servizio di mandato in onda su Russia 1 tv ho visto usare bombe al fosforo contro gli edifici del collegio.

      Elimina
    2. Trovato il servizio di Russia 1, dal minuto 12:10 (l'apertura del TG è sul terremoto)

      https://russia.tv/video/show/brand_id/58500/episode_id/1327114/video_id/1511218/viewtype/picture/

      Elimina
  6. dott kahami volevo farle una domanda squisitamente militare:

    come mai i fronti a sud di Aleppo (al-Hadler) oppure quello a nord (zahraa) sono fermi?

    attaccando li si costringerebbero le forze nemiche a dividersi facilitando quelle presenti ad Aleppo. o forse tutte le forze siriane sono tutte impegnate
    ad Aleppo?

    l'SDF (di Afrin) che sta facendo? è pro o contro il legittimo governo siriano. io non ci capisco più niente.....
    grazie della risposta...

    RispondiElimina
  7. Giovanni, lei è un fan delle termobariche* Pensa se questa alternativa fosse ritenuta necessaria/possibile gli strateghi governativi/russi non l'avrebbero già realizzata?Con tutto il rispetto per le sue conoscenze tattico/combattive*TR3

    RispondiElimina
  8. Le bombe termo-bariche sono politicamente impossibili, il battage anti russo del main stream sarebbe esagerato e rinfocolerebbe l'odio anti-russo in occidente. Altra cosa era in Iraq quando le usavano gli USA, li tutti zitti.

    Huras

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perché impossibili? secondo te le testate dei missili lanciati dal TOS-1 Buratino durante l'avanzata a nord di Latakia di cosa erano caricate? fialette puzzolenti come quelle quando si giocava da bambini?

      https://www.youtube.com/watch?v=CQpxNA-uku4

      http://www.difesaonline.it/mondo-militare/siria-avvistato-il-buratino-una-delle-armi-pi%C3%B9-devastanti-mai-inventate-dalluomo

      https://www.youtube.com/watch?v=R167dnx0Y7s

      ECCOLO QUI DOCUMENTATO IL TUO POLITICAMENTE IMPOSSIBILE!!!!

      Elimina
    2. Lo ho scritto più volte che russi e siriani utilizzano bombe a vuoto e altri agenti incendiari avanzati...bisogna chiarire che armi simili contro bersagli puramente militari sono del tutto legittime.

      Non é legittimo usarle su aree abitate come fanno sauditi, israhelliani e yankee (ricordiamo il fosforo bianco a Fallujah nel 2005).

      Elimina
    3. Ma quello non legge o gli manca qualcosa. Altrimenti è impossibile che scriva continuamente stupidaggini da scuola d'infanzia.

      Elimina
  9. Ad Albenga ci sarò. Avrò un viaggio di più di 300 km, e dovrò trovarmi un albergo o una pensione per passarci la notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Christian, ti suggerisco io un posto dove fermarti, se ti fidi...

      Elimina
    2. Ottimo allora, tieni d'occhio gli spazi dei commenti, mi farò suggerire dalle persone che organizzano l'evento un posto adeguato per passare la notte.

      Elimina
  10. Buonasera, è prevista una registrazione per chi non potrà esserci? Y

    RispondiElimina