sabato 10 settembre 2016

Il monastero siriano di Nostra Signora di Saidnaya festeggia in pace e sicurezza la ricorrenza della sua Santa Patrona!

Il Monastero di Nostra Signora di Saidnaya sorge in Siria presso l'omonima località e ha il vanto di essere, con ogni probabilità, uno dei più antichi monasteri oggi esistenti, essendo stato fondato nel 547 per ordine dell'Imperatore Giustiniano che nel luogo ebbe due visioni della Santa Vergine.

Monastero di rito Greco-Ortodosso Saidnaya ha la fortuna di trovarsi nella parte di Siria sotto il controllo del Governo e ha potuto così tre giorni fa festeggiare in pace e sicurezza la ricorrenza della propria Santa Patrona.


Siamo felici di vedere nella folla dei celebranti molti militanti del Partito Socialista della Nazione Siriana, formazione che protegge e difende l'identità culturale siriana e il suo patrimonio oltre ogni discrimine religioso o settario (anche se tra i suoi ranghi in effetti vi sono molti cristiani greco-ortodossi, come era il suo fondatore Antoun Saadeh).

6 commenti:

  1. queste immagini cambierebbero il corso della guerra di aggressione alla Syri,a se venissero pubblicate dai media del main-stream, perchè dimostrano perfettamente la menzogna sin qui diffusa in occidente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seee, magari dal TG dell'ebreo...
      Ma quando mai!

      Elimina
  2. Kahani buongiorno, questa testimonianze sono impressionanti. Come vivobo e come vivevano i cristiani in Siria fino a qualche "tempo" fa? Grazie, y
    Ps anche fonti da consultare sarebbe ok.

    RispondiElimina
  3. Maledetti ebrei, un motivo se son sempre stati perseguiti c'è cazzo. Non possono essere degli sfigati e basta.

    RispondiElimina
  4. le prime dieci parole:ok. Le altre sudiciume, signor Macor!

    RispondiElimina