mercoledì 7 marzo 2018

In russo "diplomazia" fa rima con "energia": compagnie petrolifere dialogano con l'Iran per migliorare lo sfruttamento dei suoi campi petroliferi!

Il Ministro dell'Energia della Federazione Russa, Aleksandr Novak, ha dichiarato che entro il 21 marzo diverse compagnie petrolifere nazionali firmeranno accordi con la Repubblica Islamica dell'Iran per diversi progetti di cooperazione nel settore petrolifero.

Ci troviamo di fronte a un nuovo passo del magistrale  "cammino" intrapreso dalla Russia per cementare e rafforzare una serie di alleanze strategiche con paesi-chiave per il presente e futuro mercato del petrolio e del gas.
Le trattative coinvolgerebbero le compagnie russe Zarubezhneft, Gazprom Neft e Lukoil, che stanno trattando con gli Iraniani il proprio coinvolgimento nello sfruttamento dei campi petroliferi di Aban, Paydar Ovest, Shadegan e Rag Sedif.

In particolare gli emissari di Zarubezhneft avrebbero offerto agli Iraniani i propri servizi per un migliore recupero del greggio da Aban e Paydar Ovest, cosa che permetterebbe di ottimizzare la produzione limitando moltissimo gli sprechi.

1 commento:

  1. I mangia spazzatura ora si dovranno mangiare anche i coglioni.

    RispondiElimina