lunedì 27 maggio 2019

Gli irakeni non perdono tempo e consegnano al boia i takfiri dell'ISIS anche se hanno i documenti di Macron!


Un tribunale iracheno ha condannato a morte tre persone in possesso di documenti francesi per appartenenza al gruppo terroristico ISIS e il coinvolgimento in atti di terrore in tutto il paese arabo in conflitto e nella vicina Siria.

Un funzionario senza nome ha detto che il trio, identificato come Kevin Gonot, Leonard Lopez e Salim Machou, è stato condannato per aver aderito all'ISIS e aver compiuto operazioni criminali da un tribunale penale nella capitale Baghdad di domenica. Hanno 30 giorni per presentare ricorso.



Gonot, che ha combattuto per Deash prima di essere arrestato insieme a sua madre, moglie e fratellastro in Siria da militanti sostenuti dagli Usa e curdi guidati dalle cosiddette forze democratiche siriane, è stato anche condannato in contumacia da un tribunale francese a nove anni di prigione, secondo il gruppo di ricerca francese il Centro per l'analisi del terrorismo.

Machou era un membro della terrorista Tariq ibn Ziyad Brigade, che effettuò attacchi in Iraq e nella vicina Siria e ne progettò altri nelle capitali europee di Parigi e Bruxelles, secondo i funzionari statunitensi.

Gli investigatori francesi sostengono che Lopez viaggiò con sua moglie e due bambini nella strategica città irachena settentrionale di Mosul, prima di entrare in Siria.

Il 3 giugno 2018, un tribunale iracheno ha condannato a morte la cittadina francese Melina Boughedir per la sua sospetta appartenenza al gruppo terroristico ISIS.

3 commenti:

  1. Così si fa! Grandi!

    RispondiElimina
  2. Kahani, tre giorni fa abbiamo letto la fake news che tu ci propini sui soliti giornaletti dell'impero anglosionista.....

    RispondiElimina
  3. Queste sono le notizie che ti allietano la giornata.
    Grande Caporedattore.
    Bam Bam

    RispondiElimina