martedì 12 marzo 2013

Bambina palestinese investita vicino a Gerusalemme da un fanatico colono ebreo al volante della sua auto!

Ancora una volta un fanatico colono ebreo, inebriato dalla violenta propaganda dei rabbini razzisti ed estremisti dell'ultradestra religiosa sionista, ha tentato di utilizzare la propria automobile come un'arma mortale puntando contro una ragazzina palestinese di appena otto anni e investendola.

Solo l'imperizia del guidatore ha impedito che l'atto di violenza raggiungesse il suo fine omicida; la piccola vittima infatti é stata subito soccorsa dai numerosi terstimoni oculari dell'investimento, avvenuto vicino al sobborgo gerosolimitano di Tur, mentre il suo aspirante assassino si é allontanato con l'auto danneggiata.

Nadi Juwailes, questo il nome della piccola, é stata portata all'Ospedale di Makased, dove le sue condizioni sono state definite "non preoccupanti". Testimoni della scena hanno dichiarato di poter identificare l'Ebreo investitore, che però sarà come al solito protetto dalle autorità sionaziste.

2 commenti:

  1. NO COMMENT...

    RispondiElimina
  2. VILE PERSONA, STUPIDA, INCAPACE DI RENDERSI CONTO DEL MALE CHE HA FATTO, COMANDATO DA INUTILI SENSI DI RIVALSA CHE GLI IMPEDISCONO DI RAGIONARE, FORTE DI UN CORAGGIO CHE LO FA SENTIRE FORTE CON I DEBOLI. CARCERE A VITA A PANE E ACQUA, NULL'ALTRO!

    RispondiElimina