venerdì 15 luglio 2016

Pesanti attacchi aerei russi sulle località a SudOvest di Aleppo per prevenire "diversioni" takfire!

I jet del corpo di spedizione russo in Siria si sono scatenati nelle ultime ore colpendo Khalsah, Khan Touman, Zorbah e altri villaggi a Sud-Ovest di Aleppo. Queste località erano state ri-occupate dai terroristi a fine maggio scorso con un'offensiva totalmente sballata dal punto di vista tattico e logistico tanto che alle truppe siriane e alle loro milizie ausiliarie era stato facile infliggere più di 1200 perdite ai terroristi e ritirarsi su una linea posteriore e più difendibile.

Infatti tutti questi villaggi e centri erano stati occupati nel corso di una tumultuosa e quasi disordinata avanzata del tutto imprevista dai comandi siriani quando, tra la fine di autunno e i primi dell'anno l'intero fronte takfiro a SudOvest di Aleppo era crollato di fronte a una 'ricognizione armata' delle forze governative e alleate volta a estendere il perimetro di sicurezza intorno all'autostrada che da Sud collega Aleppo alle altre province controllate dal Governo.


Il fatto che i jet russi siano tornati a occuparsi di questa zona si capisce con la necessità di impedire che i gruppi terroristi lancino attacchi diversivi per distogliere forze e attenzioni dal fronte del centro di Aleppo dove gli ultimi sviluppi sono stati estremamente favorevoli alle forze di Damasco.

24 commenti:

  1. Caos in Turchia...grave molto grave!

    RispondiElimina
  2. cosa significano queste 6 parole?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Significa che volente o nolente la Turchia, per quanto disprezzi Erdoghan, come Paese è un attore molto importante nella regione (nel bene e nel male), e che eventuali clamorosi colpi di scena o casini si potrebbero riverberare nell'area influendo in modi non prevedibili su altri Paesi circonvicini, Russia e Iran conpresi.

      Elimina
  3. Merdogan si avvia alla sua fine politica e non so se personale.

    RispondiElimina
  4. colpo di stato in atto in Turchia...
    la dittatura mondiale non può permettere un avvicinamento troppo forte tra turchia e russia..

    RispondiElimina
  5. la setta segreta vuole creare uno stato curdo sotto l'esempio del kosovo nella penisola balcanica. Erdogan, dopo aver inseguito il miraggio di fare della siria uno stato fantoccio governato dal settarismo whabita - salafita, è tornato con i piedi per terra capendo che da una collaborazione con la Russia avrebbe avuto un tornaconto più conveniente rispetto alla collaborazione con gli "esportatori". E questo gli esportatori lo sapevano bene. La Siria è un crocevia per il mondialismo. Se vincono la avranno ipotecato la conquista di questo mondo. Se erdogan riesce a resistere a questo colpo di Stato la Crisi Siriana si risolverà nel giro di un paio di mesi in quanto il presidente turco riconoscerà nuovamente il governo siriano come legittimo ed unico interlocutore del popolo della Siria. Questa e real politik... un altro discorso è l'aver appoggiato il terrorismo per conto dei veri mandanti della sporca faccenda siriana che ... non sono ne la Turchia neo ottomanna ne il regno mediovalista-salafita che occupa gran parte della penisola arabica. I veri mandanti sono gli stessi che quindici anni fa hanno decretato la morte del diritto internazionale con i fatti che tutti conoscono...

    RispondiElimina
  6. Mah io lo avevo previsto ed anche scritto svariati mesi fa su queste pagine...Erdogan incomicia a raccomandarti a Dio ( tu e TUTTA la famiglia...).Non credo sia "la dittatura mondiale ?????" penso che i militari si siano stra rotti le balledella catastrofe prodotta da questo imbecille mascalzone in questi anni....ha ...Grande Andrea (??????) fanculo...................ora anche se non ci credeterete il prossimo è quel cazzone di Benjamin Netanyahu..........( vedrete che lui e la cricca di esaltati sionisti fanatici risulterà molto meno invulnerabile di quanto crediate...)

    RispondiElimina
  7. la turchia paga il tradimento che voleva fare agli atlantici. Ancora non so sulla riuscita del colpo di stato, comunque i scenari saranno due:
    1) erdogan viene catturato e ridotto al silenzio... se parla cade giù tutto...
    2) se dovesse resistere, prevedo una immediata uscita della turchia dalla alleanza atlantica ed un avvicinamento alla russia a beneficio dell'intera regione mediorentale.
    Dall'esito del colpo di stato dipenderà la politica mondiale del prossimo futuro..

    RispondiElimina
  8. Hanno anche desecretato le famose pagine dell'11\9 contro i sauditi. Qui siamo alla pazzia. Si alimenta il fuoco in Medioriente come se non ce ne fosse gia' abbastanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che oltretutto queste cosiddette pagine desecretate sull'11/9 mi sembrano più che altro una strumentalizzazione, perchè non accenna al fatto che anche i sionisti ne erano coinvolti pesantemente.

      Elimina
    2. Sicuramente sono strumentali, proprio per questo farle uscire ora serve solo ad aumentare il caos e le probabilita' di allargare il conflitto.

      Elimina
  9. Colpo di stato in Turchia, arrestato Erdocane.

    RispondiElimina
  10. https://twitter.com/halabtweets/status/754057743431065600

    RispondiElimina
  11. Senza senso l'intervento precedente.
    Se il colpo di stato vince, cadrà, dopo l'Egitto un altro baluardo islamista (diverso da islamico), uno dei principali finanziatori sia dei ribelli "moderati" sia dell'Isis. I militari turchi, di ideologia laica e nazionalista, sono l'equivalente dei militari egiziani, ed Erdogan è l'equivalente di Morsi.
    Se cade Erdogan, viene meno il principale nemico (insieme ai Sauditi) della Siria, e Assad potrà forse dare la spallata finale ai mercenari stranieri che infestano il paese.
    Myx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che tu abbia ragione ma non e' cosi' certa la cosa. Il tempismo del colpo di stato e' contrario alla tua tesi.

      Elimina
    2. Oltretutto la Turchia di Erdoghan è una grande sostenitrice e finanziatrice, insieme al Qatar, dei Fratelli Musulmani.

      Elimina
  12. bisogna essere ciechi se non si vuole vedere la verità... il colpo di stato arriva a due giorni dalla dichiarazione del primo ministro ottomano sulla volontà della turchia di normalizzare le relazioni con la siria.... ora venitemi a dire che è un colpo di stato partito spontaneamente...

    RispondiElimina
  13. per adesso possiamo fare solo illazioni, comunque la caduta di erdolf vien bene, ha fatto troppi danni, come scritto due secoli fa è tempo che cadano anche gli dei o quelli che si sentono tali, speriamo che presto rompano il culo anche ai saud.

    RispondiElimina
  14. ... per me, in Siria, Assad sta a brindare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vengono segnalati festeggiamenti a Damasco!

      Elimina
    2. Soldati siriani festeggiano a Latakia:

      https://twitter.com/hamza_780/status/754066343171854336

      Elimina
  15. DIO BENEDICA ASSAD..
    QUELLO CHE SUCCEDE IN TURCHIA è LEGATO AD UN COLPO DI STATO ORGANIZATO DA OLTRE OCEANO PER IMPEDIRE UN AVVICINAMENTO TRA LA TURCHIA E LA RUSSIA. SE QUESTO AVVICINAMENTO DOVESSE CONCRETIZZARSI, ALLORA, LA GUERRA IN SIRIA SAREBBE FINITA. GLI ATLANTICI, "GLI ESPORTATORI" E I CAPI DEGLI ESPORTATORI "CHA AMANO MOLTO IL SOLDO.." NON POTREBBERO MAI PERMETTERLO..

    RispondiElimina
  16. Se i militari acchiappano ERDOGAN gli fanno molto KEMAL.
    Il bastardo porco assassino che voleva annettersi Aleppo ora avrà la sua parte, la Turchia deve essere smembrata e deve restituire alla Siria la provincia di Hatay.
    Ivan

    RispondiElimina
  17. non hai capito che se casca erdogan in siria ci sarà la spartizione per leggittimare il nascente stato curdo...?'
    Ivan, ti mne panimaes?? eto ne ugodno..

    RispondiElimina