venerdì 15 dicembre 2017

Gli avevano maciullato le gambe con le bombe, ma lui continuava a sfidarli, così i "bravi" sionisti hanno ammazzato un giovane palestinese mutilato!

Quanto bisogna essere BESTIE per sparare in testa a un uomo senza le gambe?

Chiedetelo ai sionisti.

Ibrahim Abuthurayeh aveva 29 anni e da ragazzo aveva avuto gli arti inferiori maciullati da un democratico bombardamento dei "Sopravvissuti alla Shoah", che tanto hanno sofferto da doverla replicare con sé stessi nel ruolo degli aguzzini, in casa di gente che non gli aveva mai fatto niente di male.

La sua mutilazione tuttavia non gli aveva impedito di lottare e lottare ancora contro i persecutori del suo popolo e gli invasori della sua terra.
Adesso la sua anima é in un posto speciale.

Mentre per quella di chi gli ha sparato un posto più speciale ancora, pur se in un luogo molto diverso, sta venendo approntato.

5 commenti:

  1. Anche con gli invalidi se la prendono, fanno veramente vomitare.

    RispondiElimina
  2. maledetti ebrei , maledetti ebrei.

    RispondiElimina
  3. Luridi bastardi cani assassini

    RispondiElimina
  4. Stramaledetti sionisti fate schifo assassini , questa e' pura malvagita' . Matteo

    RispondiElimina
  5. I sionisti fanno vomitare ... sanno ammazzare sono chi non pio' difendersi ...troppo facile .... ma presto saranno loro a fare quella fine ...

    RispondiElimina