sabato 29 ottobre 2016

Nuovo "errore" americano: jet di Obama bombarda l'Esercito Irakeno e aiuta così i terroristi dell'ISIS!

Una base della 16esima Divisione Irakena situata a Nord di Mosul nella porzione libera della Provincia di Ninive é stata colpita da un cacciabombardiere americano, il cui 'raid' ha causato quattro morti tra gli uomini dell'Esercito di Bagdad e distruzioni di equipaggiamenti, materiali e infrastrutture.

E' l'ennesima volta che con la patetica "scusa" dell'errore a cui ormai non crede più nessuno la più potente e tecnologicamente avanzata aviazione del mondo va in diretto aiuto ai takfiri dell'ISIS colpendo installazioni o posizioni degli Eserciti Irakeno o Siriano o delle loro milizie ausiliarie.


Una volta addirittura i jet Usa ne hanno abbattuto uno irakeno: forse credevano che l'ISIS si fosse dotato di una sua forza aerea?

E' in realtà l'USAF la vera "ISIS Air Force", visto che interviene sempre a suo favore e in anni di "campagna antiterrorismo" non si hanno prove che nessuna ritirata o sconfitta del "Califfato" sia stata provocata o anche solo aiutata dai bombardamenti di Obama.

Anzi, prima che intervenisse in Siria la Russia e in Irak la situazione fosse ribaltata dalle milizie sciite addestrate dall'Iran, più proseguiva la "campagna anti-ISIS" americana e più l'ISIS sembrava avanzare e progredire.

34 commenti:

  1. Da ignorante mi domando: gli irakeni non potrebbero decidere di "mettere a terra" i jet americani?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dal marzo del 2003 (con l'invasione) non sono più andati via gli americani dall'Iraq e praticamente comandano loro...

      Elimina
  2. Porci bastardi. Il fatto è che dopo il diversamente negro probabilmente ne arriverà una peggio. E anche su Drumpf ho i miei dubbi.
    P.S. ai troll boldrinisti: non venite a menarla che non si può dire negro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si può dire negro, giallo, rosso e forse neanche bianco !
      Aspetto che cosa si può dire...

      Elimina
  3. Secondo me gli irakeni dovrebbero abbattere qualche jet USAF per "sbaglio" scambiandolo per un jet ISIS ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Esatto! E subito scuse, dicendo "pensavamo fosse uno dei jet spariti dalla base occupata di.." (ce ne sarà stata una) e poi dicendo " cari yankee, oer evitare errori nostri e vostri..soprattutto.. volate altrove"

      Elimina
  4. Anche in Syria gli interventi della coalizione a guida usa sono al servizio delle loro forze di terra dell'isis, in più distruggono anche le infrastrutture come se questo dovesse venire interpretato come lotta al terrorismo, è inutile menarselo a lungo, occidente e terrorismo subumano sono la stessa identica cosa.

    RispondiElimina
  5. L'Iraq avrà grossi problemi - e rallentamenti nel contro offensive contro l'isis - fin tanto che non riuscirà a rompere con gli Usa e stabilire l'alleanza alla luce del sole con la Federazione Russa. Mi chiedo se da parte iraniana non ci siano pressioni in tal senso sulla presidenza irakena (che pare molto riluttante a fare il passo) ...

    RispondiElimina
  6. Gli Americani hanno perso contatto anche minimo con la realtà. Mi chiedo: ma i cittadini USA se ne rendono conto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Americani sono grande massa di idioti a cui hanno lavato il cervello, guarda film Idiocracy, dietro parvenza fantascientifico/comica è tremendamente azzeccato!

      Elimina
    3. Gli americani non vanno a cagare se non quando lo dice la pubblicità alla tv via cavo. Sono un popolo di persone senzaa cervello.

      Elimina
  7. I cittadini americani non sanno nemmeno dov'è la Siria e l'Irak. In più sono talmente superficialoni, che vivono in un mondo Walt Disney. Quellli se ne fregano della politica mondiale. Pensano unicamente ai Dollari. Guardate che livello hanno i presidenti degli USA e i candidati di quest'anno! La tele funziona 24 ore, ma guardano solo le solite cretinaggini. Questo è proprio un popolo bestia. Noi siamo loro alle calcagna! Chi scrive conosce gli USA per averci vissuto. Naturalmente ci sono millioni di eccezzioni!

    RispondiElimina
  8. Leggendo i post di questo blog si ha l'impressione surreale di essere entrati in una caverna di ominidi in preda a sostanze allucinogeni.
    Spero che non siate pazienti di qualche struttura psichiatrica, vi faccio i miei migliori auguri di pronta guarigione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non rompere i coglioni e leggi gli articoli del blog e non i post

      Elimina
    2. Il dott. Kahani, persona di rispetto, è circondato da pseudo cerberi,
      che sono di natura psicopatici, e perciò inguaribili. Non necessitano di allucinogeni. Sono per natura allucinizzati. Le strutture psichiatriche li rifiutano.

      Elimina
    3. ad Anonimo 2135
      E' Lei Prof. C.?
      Se è Lei, La saluto con cordialità.
      Non "me" li tratti troppo male.

      Elimina
    4. Se ci spieghi esattamente qual è il o i commenti che ti sembrano frutto di allucinogeni..altrimenti dobbiamo pensare che sei tu a farne uso. Se non li usi, e non sei in grado di specificare,sei solo un troll

      Elimina
    5. Lo psicanalista da cui mi portò mia madre quando ero ragazzino gli venne un esaurimento nervoso :-)

      Elimina
    6. Signor Paolo 0004,
      Dato che per noi la parola " specificare" e' difficile da interpretare, la prego gentilmente di specificare le sue righe 1855. Cosi potremo disporre di un bel esempio specificatorio!
      su quali basi ( ce le elenchi una per una ) lei arriva ad asserire che
      . gli americani ( saranno 300 millioni???) sono IDIOTI
      . hanno il cervello LAVATO
      .. cosa significa " lavato"
      .. chi e in che modo ha lavato 300 millioni di cervelli
      Come devo interpretare la situazione, che questi " idioti" sono la piu' grande potenza mondiale economica, militare, scientifica, ecc ecc?
      La ringrazio del suo aiuto!


      Elimina
    7. Signor Paoloribalko,
      Collega C. mi incarica di contraccambiare i saluti. Prof. Moriartry.

      Elimina
  9. Militants Defenses Collapse in Eastern Ghouta as Syrian Army Liberates Important Town

    he Syrian army and the National Defense Forces (NDF) have liberated the town of Tell Kurdi and the area of Tell Sawwan in the Eastern Ghouta region near the Syrian capital, Damascus. These areas had been controlled by the Jaish al-Islam militant group.

    Ghouta ESt: TELL Kurdi è stata riconquistata!!


    The liberation of Tell Kurdi and Tell Sawwan decreases significantly the militant-controlled area near Damascus and sets a foothold for advance on Duma, the last major militant stronghold in Eastern Ghouta.

    RispondiElimina
  10. I terroristi e i subumani devono fare in modo che ad Aleppo, siano inchiodate più truppe Siriane possibili, e naturalmente
    non far cadere la parte della città in loro possesso. Questo è ciò che è stato detto a loro da turki e amerikani. Per cui
    lanciano offensive (o finte offensive) assurde, anche con con captagon -ma anche noi occidentali nella 1° GM, mandavano
    truppe d'assalto imbottite di liquori, per poi far avanzare truppe sobrie (una volta sfondate le linee), mentre amerikani e turki, lavorano nella Siria Orientale. Questo ad indicare che i quadri comando dei terroristi e subumani non sono così
    trogloditi come qualcuno ha affermato.
    Già gli amerikani hanno detto che dopo Mosul, intendono liberare Al-Raqqah, mentre i turchi e i loro sgherri hanno detto che marceranno su Al-Bab; così la signora tric-trac, potrà pensare di istituire la famosa "no-fly zone". La buona notizia è che i Siriani stiano aiutando i curdi contro gli sgherri dei turki a nord di Aleppo, mentre (notizia non buona) i subumani hanno attaccato di nuovo le linee governative presso l'aeroporto di Kuweires, per ricordargli di stare calmi, e non pensare ad Al-Bab (sembra che sia giunta notizia che i siriani si stiano rafforzando in quella zona).
    N.B.-La Siria e La Russia, potrebbero riprendere a bombardare i subumani a Al-Raqqah (come base operativa) per bloccare i rinforzi verso Deir-Ezzour, bombardare i subumani a Deir-Ezzour stessa e la zona di Al-Bab (zona operativa a nord di Aleppo e transito per il petrolio rubato), ed effettuare bombardamenti verso le colonne di subumani che scappano da Mosul verso la Siria (appena dopo il confine). Questo per rimarcare che la Siria è dei Siriani e di nessun altro (specialmente a turki e amerikani).
    Forse così la signora tric-trac (se và dove dicono i sondaggi), ci penserà due volte prima di annunciare una "no fly-zone" sulla Siria Orientale (questo anche se Aleppo non dovesse cadere prima del suo insediamento).

    Marcus Claudius Marcellus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MCM, da quando sono stati avvisati che verranno buttati giù i loro aerei, i turki non volano più in Syria, cioè già da qualche giorno.

      Elimina
  11. Questo ennesimo atto di guerra pro isis, sempre.mascherata dai nostri mezzi di "libera" informazione, mi pare non riesca ad aprire gli occhi all'opinione pubblica. Neanche l'onu condanna.questi pseudo errori. E vorrebberoro far guerra ai Russi ???

    RispondiElimina
  12. Questo ennesimo atto di guerra pro isis, sempre.mascherata dai nostri mezzi di "libera" informazione, mi pare non riesca ad aprire gli occhi all'opinione pubblica. Neanche l'onu condanna.questi pseudo errori. E vorrebberoro far guerra ai Russi ???

    RispondiElimina
  13. notizie da aleppo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono nella merda di maiale.

      Elimina
  14. Forze di Assad resistono ad Aleppo: uccisi oltre 500 jihadisti

    I militari siriani e le milizie filo-governative hanno respinto la prima ondata dell'offensiva ribelle a sud-ovest di Aleppo: hanno ucciso più di 500 islamisti, mentre oltre mille terroristi sono rimasti feriti, segnala il canale televisivo "Al-Mayadin" con riferimento ad una sua fonte.

    Leggi tutto: https://it.sputniknews.com/archive/

    Ampsicora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se così fosse - e probabilmente è - nonostante le iniezioni di mercenari, armi e soldi di cui hanno beneficiato fino ad ora rischiano di non poter più coprire i vuoti nelle loro file e nei loro depositi di munizioni. Forse siamo arrivati ad una svolta in cui il nemico, almeno ad Aleppo, cadrà per "scarsità" ...

      Elimina
  15. http://www.hispantv.com/noticias/ee-uu-/312693/washington-disculpa-acercamiento-avion-ruso

    RispondiElimina