giovedì 6 dicembre 2018

Terroristi takfiri al soldo di Usa e israhell tentano attacco con autobomba a Chabahar ma vengono bloccati e uccisi!


Un'esplosione di un autobomba terrorista ha colpito vicino a un posto di polizia nella città portuale sud-orientale di Chabahar, lasciando due poliziotti morti e dozzine di altre persone ferite.

Funzionari locali hanno riferito che i terroristi hanno attaccato il quartier generale della polizia di Chabahar, nella provincia sud-orientale del Sistan e del Baluchistan, con un veicolo carico di esplosivi giovedì mattina, hanno detto funzionari locali.

I terroristi, tuttavia, non sono riusciti a raggiungere il loro obiettivo in quanto le forze di sicurezza hanno risposto rapidamente alla situazione e impedito loro di entrare nel posto, ha dichiarato il governatore della provincia del Sistan e del Baluchistan, Ahmad-Ali Mouhebati.

Il terrorista al volante è stato ucciso, ha detto Mohammad Hadi Marashi, vice governatore per gli affari di sicurezza.



L'IRNA ha anche citato fonti informate che affermano che le sparatorie sporadiche hanno seguito l'esplosione.

Ci sono rapporti contrastanti sul numero di vittime.

Due agenti di polizia hanno perso la vita nell'attacco terroristico, secondo Marashi.

Funzionari della salute hanno detto che 40 persone hanno subito lesioni nell'attacco.

Il comandante del Generale di brigata della Forza di Terra Rivolta delle Forze Islamiche (IRGC) Mohammad Pakpour ha visitato personalmente il luogo dell'attacco.

L'alto funzionario militare ha descritto l'incidente come "un attacco terroristico indiscriminato, che non ha prodotto risultati per i terroristi".

Pakpour ha anche detto che la situazione è ora sotto controllo, ha detto. "Le forze dell'IRGC sono state schierate sul sito e sono completamente all'erta".

Le persone e le forze di sicurezza ispezionano il sito dell'esplosione di un terrorista a Chabahar, nella provincia del Sistan e del Baluchistan, nell'Iran sudorientale, il 6 dicembre 2018.
Il cosiddetto gruppo terroristico Ansar al-Furqan ha rivendicato la responsabilità dell'assalto, secondo quanto riferito sui social media.

10 commenti:

  1. AVANZO UN SOSPETTO:
    considerata la tempistica, che non vi sia stata una connessione fra l'Anonimo Schifoso presente in questo Forum e il blocco a me fatto? Il post contestato era del 31 agosto scorso... e più che un mio testo era il link a un articolo preceduto da un mio commento... Sono passati tre mesi... Stessa cosa a Diego Siragusa che parlava di un testo vecchio di tre mesi... È probabile che l'Hasbara stia tentando una offensiva si tutta la rete... Teniamoci pronti!

    RispondiElimina
  2. Sion razza bastarda

    RispondiElimina
  3. Francamente, non capisco perché non voglia introdurre filtri... Lo schisofo non ha alcun potere di ferirmi, ma lo spettacolo che ne esce complessivamente non è elegante... Anche i tre giorni di blocco sono un'occasione per fare il punto di questa mia presenza in rete... Vengo adesso da un dibattito in Roma alla Libreria Hora Felix sul libro di Ilaria Bifarini, "Neoliberismo e manipolazione di massa", dove intervenendo ho fra l'altro detto al pubblico presente che su facebook (dove ho 4000 "amici" senza contare i gruppi collegati) mi hanno "bloccato"... Non ero fuori tema e non facevo del vittimismo... Era per dire che se le analisi fatte dai relatori erano giuste e condivisibili, restava il problema di come attuarle... E di quali metodi si dovessero seguire... Esclusi i metodi violenti (da noi ora 6 anni di carcere per un blocco stradale), non resto altro che il dibattito, la comunicazione... Ma ecco che tutti i principali mezzi di comunicazione, inclusi i social network sono sotto stretto controllo delle note Lobbies... E qui rifilato, a mo di dimostrazione, il fatto che il giovanotto arricchitosi sulle nostre spalle non ci concede neppure il diritto di poterci esprimere... Non sono mica un tafkiro che mette le bombe e fa attentati... Esprimo concetti... Ma ecco che non ti consentono di farlo... Una nota di ottimismo sul "Che fare?” è stata espressa dall'amico Antonino, il quale dice che è in atto un processo assolutamente "oggettivo" al quale segue imminente una nuova implosione... E qui vi saluto!

    RispondiElimina
  4. CARACCIOLO, buon omen! Se la censura mi banna, sono sicuro di aver centrato col mio commento. E che qualche lettore ha già inghiottito il seme della verità.
    Steter Tropfen höhlt dem Stein. Eccetto da te...sei già vuoto!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapientone delle 09:46: rimpiazza il "dem" con " den".
      Per quel che riguarda il Prof.em. Caracciolo, posso solo dire, che é una catastrofe per l'immagine del docente italiano. Qui, sapientone, hai fatto mouche.

      Elimina
    2. voi due inghiottite solo roba che proviene da cazzi scappellati

      Kahane e il Caracciolo sono Sentinelle di Verità e voi non li fermerete mai

      Elimina
    3. 10:43 il caracciolo si é azzoppato da solo!!!!!

      Elimina
    4. 9:46
      10:33
      10:48

      tre post, un solo IP!

      Elimina
    5. Pure stupido, il trollone.
      Miserabile nell'intento ed ancor di più nei mezzi.
      Bravo Kahani, mettiamo anche l'IP, chissà che non si cachi addosso l'anonimo in questione.

      Elimina
    6. Quello no perché potrebbe accusarmi.
      Basta vederlo e, quando lo vedo, rimuovere i suoi ragli.
      Non gli rispondete...1) per non sprecare tempo 2) perché così la rimozione sarà più facile e non rischierete che qualche vostra arguta, interessante osservazione, se fatta sotto un suo raglio, venga cestinata con esso.

      Elimina