domenica 29 novembre 2015

Arrivano i T-90 a rinforzare la 4a Divisione Meccanizzata a Sud-Ovest di Aleppo!

Riceviamo conferma e trasmettiamo immediatamente la notizia ai nostri affezionati lettori che hanno imparato a seguirci numerosi anche la domenica mattina che le unità della 4a Divisione Meccanizzata siriana impegnate nel teatro sudoccidentale della Provincia di Aleppo abbiano ricevuto in dotazione diversi tank russi T-90.

Nato come evoluzione del T-72B, il T-90 rappresenta l'apice dello sviluppo della linea di carri originata negli anni '30 con i precursori del T-34 e mantiene le caratteristiche principali della 'famiglia': quella di essere in grado di affrontare con successo mezzi molto più pesanti colpendo duro e risultando in grado di resistere ai loro proiettili, pur risultando molto più leggero, agile ed economico a prodursi rispetto a veicoli come l'Abrams o il Leopard 2.

Naturalmente, non essendo certo impegnate in 'Panzerschlachte' coi terroristi takfiri, l'aspetto che più interessa i carristi siriani é la possibilità di montare sul T-90 l'armatura reattiva 'Kontakt-5', sviluppata per il T-80U, capace di resistere al 75% a un colpo diretto di ATGM tipo 'Dragon' o 'TOW' e praticamente impervia a mezzi controcarro di minore impatto.

Il T-90 con ogni probabilità rappresenta il futuro delle unità corazzate siriane, e, parallelamente, ha suscitato anche l'interesse dell'Esercito Iraniano, che proprio in questi giorni si era detto disposto a valutare l'acquisto di una certa quantità di mezzi.


20 commenti:

  1. Quello dell'immagine non dovrebbe essere un T-90 ma un T-14 Armata.

    Comunque tra gli aspetti più interessanti ci sono i dissuasori jammer IR ai lati del cannone che permettono di disorientare la guida laser dei missili anticarro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PLEEEEEASE!

      Il giorno in cui non saprò distinguere i carri armati russi smettetela di leggermi.

      Quello é un T-90MS, l'ultimo modello sviluppato nella serie, il T-14 é questo.

      http://www.armyrecognition.com/images/stories/east_europe/russia/main_battle_tank/armata/T-14_Armata_main_battle_tank_Russia_Russian_army_defence_industry_military_technology_640_006.jpg

      E' UN POCHINO diverso, eh?

      Elimina
    2. anche perché i russi sarebbero dei pazzi a gettare nella mischia il T-14 con il grande rischio che ne venga catturato uno scoprendone così tutti i segreti. le pare?

      Elimina
    3. @Kahani Ha ragione mi scusi.

      Elimina
    4. però il telaio somiglia davvero a quello del t14, forse perchè quest'ultimo è un concetto derivato dal t90.
      avrei potuto smettere di leggerti quando, come la clinton, esultavi anche tu per la morte di gheddafi o quando lodavi erdogan per le visite della delegazione turca a gaza

      Elimina
    5. infatti mi sembra di avere letto che la base è la stessa, la chiamano armata ed è comune ad altri mezzi cingolati delle forze russe, quello che cambia è la torretta molto innovativa nel t14 perchè non ospita piu membri di equipaggio in quanto totalmente automatica. pietro

      Elimina
    6. Esultare per la morte di Gheddafi? Allora puoi smettere di leggermi subito se la tua capacità di comprensione del testo é così limitata...Gheddafi ha PAGATO I SUOI ERRORI, quelli di una politica interna troppo mercuriale, istrionica, familista, clanica, tutti gli errori tipici del vecchio 'rais' arabo bravo a guidare una tribù ma NON UNO STATO MODERNO. Il fatto che a Gheddafi sia stata FATTA UN'INFAMATA non lo riabilita e non lo rende migliore di quel che fosse.
      Erdogan, che devo dirti, ti ricordo che fino al 2010 era culo e camicia con Siria e Iran e progettava zone di libero scambio e libera circolazione con l'Asse della Resistenza, é colpa mia se ha tradito la politica estera di anni precedenti?

      Elimina
    7. Erdogan e' stato costretto a tradire, altrimenti al meglio avrebbe fatto la fine di Berlusconi. Vendendosi, si e' garantito qualche anno di sopravvivenza.

      Elimina
    8. ma perche la colpa è sempre di una misteriosa entità mai di chi agisce

      on

      Elimina
  2. chissà come sono arrivati? forse.. volando di notte trasportati dalle renne del babbo natale (Putin forse?) musulmano? sarei curioso di leggere la letterina di Natale di Assad........:-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono arrivati nella pancia dei trasporti Ilyushin e Antonov che volano da settimane dalla Russia alla Siria.

      Elimina
    2. ah si? e io pensavo che li avesse portati invece Babbo Natale per giocare ai soldatini tra esercito siriano e isil.... ah però adesso mi accorgo: questi sono "veri" carri armati . io mi ero confuso con quelli di plastica che giocavo quando ero piccolo...

      Elimina
  3. Non sarebbe male inserire ogni tanto una cartina che mostri le evoluzioni e i progressi dei combattimenti sul territorio. Complimenti cmq per il lavoro informativo che stà conducendo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedere i siti modernfrontlines .com e edmaps.com, nel web esistono diversi siti con le mappe della guerra di siria

      Elimina
  4. è un bel bestione! quanto alle caratteristiche tecniche ed economiche è difficile definirle! I costi dei mezzi russi in genere sono inferiori ai nostri mezzi perché sono costruiti con un altra filosofia,sono meno avanzati tecnologicamente, ma assolutamente da non disprezzare per ciò.
    Però occorre conoscere molti dati! Giorni fa ho visto un filmato su un elicottero russo tipo 26,impressionante!porta 80 soldati armati a bordo oppure camion da 5 t ! però occorrono 100 ore di manutenzione per 1 ora di volo!

    RispondiElimina
  5. https://www.youtube.com/watch?v=n3cdXJX6i8Q

    RispondiElimina
  6. Cavolo!! Col t90 è fatta un'altra storia. Avranno notti insonni i vermi anglo usasionisti. Ottimi visori notturni e potenza di fuoco devastante!! Avanti!!

    RispondiElimina
  7. Cavolo!! Col t90 è fatta un'altra storia. Avranno notti insonni i vermi anglo usasionisti. Ottimi visori notturni e potenza di fuoco devastante!! Avanti!!

    RispondiElimina
  8. Il T-90 è una bestia mooolto cattiva... Durante la seconda guerra Cecena del 1999 un T-90S venne colpito 7 volte da RPG, senza che subisse danni significativi e rimase operativo. Figuriamoci le capacità d'attacco e di resistenza delle versioni più recenti e del T-14.

    http://mdb.cast.ru/mdb/3-2002/ac/raowdsmcc/

    RispondiElimina