giovedì 12 gennaio 2017

Erdogan tuona contro gli speculatori, ha capito che Wall Street e la City gli fanno guerra con le valute?

La Nuova Lira Turca, la valuta introdotta nel 2005 da Erdogan come simbolo tangibile della "Nuova Turchia" (una Nuova Lira Turca era equivalente a un milione delle vecchie) è ai minimi storici nel cambio col dollaro USA.

Come abbiamo già detto in passato, dietro questo tracollo in parte c'é il timore per la stabilità interna del regime di Erdogan, che solo l'estate scorsa é scampato per un pelo al collasso in occasione del fallito golpe militare; in parte investitori potenziali sono stati spaventati dai continui attentati islamisti come l'assassinio dell'ambasciatore russo e la strage al night-club Reina.



Ma é innegabile che nelle segrete stanze dove un pugno di uomini senza scrupoli gioca con l'oro investendo e disinvestendo miliardi lucrati con l'usura sul sudore (e spesso sul sangue) di intere nazioni di lavoratori sfruttati, diversi personaggi stanno trescando contro la Turchia per "punirla" del suo sganciamento dal fronte di sostegno ai terroristi attivi in Siria.

Per questo Erdogan recentemente ha pronunciato un discorso fortissimo contro speculatori ostili alla Turchia parlando di "terroristi che usano I DOLLARI al posto delle bombe e dei mitra".

Moody's e Standard and Poor's hanno degradato le obbligazioni e i titoli turchi al livello "spazzatura" fin da settembre 2016; chiaramente il complotto di Wall Street e della City contro Ankara e il suo Presidente era già bene avviato da allora.

3 commenti:

  1. sfancula la cricca Rotschild e nazionalizza la Moneta; poi commercia in Yen, Yuan, Rubli ed Euro... niente più sterline e dollari... e proponi anche scambi merci.. o fai la fine di Hitler, Saddam e Gheddafi, o ne esci alla grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Non concordo piu' di tanto.

    La speculazione c'e' ma e' dovuta all'inaffidabilita' della Turchia, non vedo la necessita' di segreti piani.

    Si stannotagliando i ponti con tutti, pakistanizzando e in generale Erdogan e' sempre piu' un dittatorello sempre piu' farneticante.

    Traffica con i terroristi, abbatte un aereo russo salvo poi fare marcia indietro.

    Ora inizia a fare campagna contro i cattivi USA.

    Se si crede in un movimento speculativo una discesa e' un'opportunita' d'acquisto, ci sono obbligazioni della Banca mondiale che rendono anche il 9% in lire turche.

    Io non le comprerei nemmeno se mi regalassero i soldi

    RispondiElimina