domenica 16 ottobre 2016

Nella "sacca" di Aleppo Est le forze regolari si spingono intorno alla Rotonda di Jandoul e dominano Piazza Ba'Den!

Dopo la rapida conquista di Al-Aradh al-Hamra la Guardia Repubblicana siriana e i volontari palestinesi della Brigata Liwa Al-Quds si sono rivolti immediatamente contro nuovi obiettivi nell'angolo nordorientale della "sacca" circondata nel Centro-Est di Aleppo, senza interrompere le proprie operazioni offensive nemmeno nel corso della notte, continuando a incalzare la fragile e gelatinosa linea di difesa di Al Nusra, FSA e Nour al-Din al-Zinki.
La Guardia Repubblicana ha guidato l'assalto decisivo, grazie al quale diverse fabbriche e capannoni sono stati conquistati intorno alla strategica Rotonda di Jandoul, in particolare sul suo lato meridionale, causando la morte di dozzine di terroristi takfiri.


Adesso le truppe siriane sono in grado di dirigere con precisione il fuoco di mortai, lanciarazzi e artiglierie anche su Piazza Ba'Den, forzando i militanti jihadisti a rinculare ulteriormente  in preparazione del prossimo balzo offensivo. Si nota inoltre dalla mappa come ormai la "zona curda" che per anni é rimasta in paciosi rapporti di buon vicinato coi terroristi wahabiti che sgozzavano, perseguitavano e saccheggiavano, sia ormai quasi del tutto separata e circondata da forze regolari.

8 commenti:

  1. Adesso inizia il perimetro urbano della sacca speriamo bene....

    RispondiElimina
  2. Finalmente!
    Ora si può dire che sono circondati.
    Niente più rifornimenti.
    Il collasso è irreversibile.

    RispondiElimina
  3. Quante lacrime di cocodrillo piangeranno i nostri "democratici" organi di informazione, il gr24 ha parlato di ben 4 odpedali bombardati, ma quanti cazzo di ospedali ci sono ad Aleppo Est? da quante ne raccontano sembra che non ci fosse manco spazio per abitazioni civili tale era la densità di ospedali in Aleppo Est.

    RispondiElimina
  4. Mi ripeterò, stufando molta gente.
    Bisogna guardare a est di Aleppo, dove i terroristi filo-turki (con aviazione e carri-armati turki) hanno conquistato Dabiq. Ora sono a soli 20 Km da Al Bab. La delegazione turka che deve andare a Damasco (se già non vi è arriavata), ha precise istruzioni di rassicurare Damasco che loro (turki), appoggiano le milizie siriane (non vengono chiamati terroristi) nella lotta contro ISIS e che Damasco può avere mano libera su Aleppo. Ma la vera intenzione della turkia è conquistare Al Bab, per poi ventilare la possibilità di conquistare al Raqqah, questo potrebbe finalmente, dare modo agli amerikani di istituire una "no-fly zone" dal confine turko fino ad Al Bab e Al Raqqah. Con il piano B , C, o come si voglia chiamare, degli amerkani (in modo particolare della signora che tossisce) di dividere la Siria.-
    N.B.- Come detto in un precedente post, i guerriglieri ad Aleppo (anche indietreggiando) devono resistere fino ad allora. Mi scuso con il Dott. Kahani per queelo che scrivo, ma lo faccio solo perchè ho paura che questo si avveri.
    Spero solo che ciò che ho detto non sia vero.
    Quanto meno di ricominciare con incursioni aeree su Al Raqqah ed anche su Al Bab.-

    Marcus Claudius Marcellus

    RispondiElimina
  5. Buongiorno complimenti per il sitoricchissimo di informazioni e notizie.

    Poso chiedere da neo arrivato una spiegazione dei colori della mappa ?

    Grazie e saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 1522. Dato che nessuno ti risponde ( devi abituarti!!), accontentati del Troll malefico di servizio.
      Grigio = il nemico dei governativi
      Giallo/verdicchio= curdi
      Rosso= i governativi e accoliti
      Arancio= zona di combattimento
      Good night!

      Elimina
    2. Grazie mille.

      Elimina
  6. Ah proposito, al summit dei Brics in India, a Goa, Putin e Modi (presidente di turno dei Brics) hanno formalizzato l'acquisto da parte di New Delhi dei complessi antiaerei S-400, rendendo l'India il secondo Paese dopo la Cina ad acquistare il sistema russo; l'importo della commessa si aggira sui 5 miliardi di dollari. È stata concordata anche la costruzione di 5 fregate russe in India, ed è stata istituita una joint venture per la produzione sempre in India di elicotteri Kamov.

    RispondiElimina