giovedì 27 settembre 2018

Stanno bene alla larga! Ricognitori sionisti si spingono al largo sul Mediterraneo, vengono "illuminati" dai nuovi radar siriani e corrono a nascondersi!

La domanda che molti nostri lettori si stanno ponendo fin da quando la prima notizia sulla consegna degli S-300VM alla Siria é "quando saranno operative le batterie"?

Le batterie non si sa ancora, ma é molto, molto probabile che almeno una unità radar, collocata proprio sulla costa, vicino a Latakia e Tartous, sia già stata resa operativa.

Giacché tale ipotesi giustificherebbe pienamente lo scenario che vi andiamo a descrivere:

poche ore fa due jet ricognitori dell'aviazione del regime ebraico di occupazione della Palestina si sono levati in volo da una base aerea a Sud della Cisgiordania (probabilmente 'hatzerim' o 'nevatim', secondo la lingua inventata dagli invasori), essi si sono subito spinti sul Mediterraneo e poi hanno puntato a Nord-Ovest...evidentemente volevano cercare di osservare la costa siriana ma da distante.

Tuttavia, prima ancora di potersi portare all'altezza del Libano, i due apparecchi hanno invertito precipitosamente la rotta e, anziché tornare alla base da cui erano decollati, si sono gettati sulla base di 'ramat david' (sempre nella lingua inventata dagli invasori, in realtà la località si chiama Marj ben Amir) atterrandovi immediatamente.

Che cos'é successo? Secondo l'esperienza e le conoscenze di chi vi scrive i due jet di Sion si sono trovati 'pennellati' dai fasci di unità 9S15M2, 9S15MT2E e/o 9S15MV2E, che sono i radar di sorveglianza che fanno parte del complesso sistema S-300VM, a quel punto, nel panico (si sa, il coraggio non é proprio il 'punto forte' dei sionisti...) gli apparecchi si sono buttati sulla pista della prima base aerea che poteva accoglierli.

26 commenti:

  1. Dalla mappa che indica le rotte si può dedurre chiaramente che non hanno raggiunto il cesso della base aerea in tempo

    RispondiElimina
  2. Dott. Kahani, a Latakia e Tartous i Russi non hanno installato gli S300 già a partire dal loro arrivo in Siria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse ti senti molto furbo a porre domande del genere, ma magari sei appena arrivato qui e non capisci che una cosa é un corpo di spedizione militare di uno stato estero, ancorché alleato, un'altra cosa il comando di difesa antiaerea di uno stato sovrano che difende il proprio spazio aereo.
      Ti é chiaro il concetto? La differenza la vedi?

      Elimina
    2. ho già hahato!

      Elimina
    3. Dr. Kahani, la Fed. russa ha più di una postazione mobile complex difensivo di s-400, se non erro, a blindatura del suo corpo di spedizione internazionale, dico bene?

      Elimina
    4. Ma certamente li ha, come puntualmente scritto e riportato dai nostri articoli.
      L'anonimetto non capisce (o finge di non capire) che i sistemi antiaerei russi servono unicamente per protezione delle strutture russe, mentre ben altra cosa sono i sistemi dati al comando della difesa antiaerea siriana che possono entrare in azione alla minima violazione dello spazio aereo nazionale!

      Elimina
  3. Quel tracciato e' impressionante!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sempre tu sei, si puo scrivere un commento senza che ti accodi sempre?

      Elimina
    2. Non ho denigrato nessuno al contrario tuo, invece di giocare e insultare perche' non dai la tua versione sul tracciato?

      Elimina
    3. ci inchiniamo tutti di fronte alla sua intelligenza,o Leonardo da Vinci.😪😪

      Elimina
    4. Ok per te e' tutto falso, allora lascia un commento e' scrivilo, io lo seguo da parecchio, non sono d'accordo su tutto ma ho fiducia in quello che scrive, nel caso non sia vero col tempo lo si scoprira'.

      Elimina
    5. Unknown: grazie, me lo son meritato questo suo elogio. Con modestia, naturalmente. Una piccola svista: non sono il piccolo Leonardo...ma il grande Pitagora da Crotone. Il mio forte é la geometria, compreso il tragitto dei velivoli Israeliani....Mi creda, il disegno sopra vale l'autore......

      Elimina
    6. oggi l'obolo l'ha ricevuto?

      Elimina
  4. Sarebbe nord est...a parte questo, bell'articolo

    RispondiElimina
  5. Quando i Russi dicono tra due settimane, usualmente significa già fatto da due settimane, come risulterebbe dai numerosi cargo arrivati in Syria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ah Caro Gianus, è lo stesso pensiero che ho avuto io!!!!

      Elimina
  6. La domanda è dove voleranno questi qui? Siria no Libano no Sinai non ne parliamo, Giordania? per fare che? ora sono veramente circondati

    RispondiElimina
  7. Molti autisti di F16 e balle varie si dimetteranno per mancanza di lavoro

    RispondiElimina
  8. Leggendo questi post, mentre mi degusto una marmellata di ciliege da me stesso confezionata, leggo che i trollazzi sionisti oggi si sono dati da fare parecchio.
    Ciò non toglie, che non hanno cambiato un piffero, come al solito.
    La loro razza bastarda è abituata a manipolare le menti, ma sono purtroppo per loro e fortuna per noi, sono troppo presuntuosi ed arroganti per riuscirci con tutte.
    Continuate a mandare i vostri figli a scuola in autobus diversi, così qualcuno torna a casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti, ezio. Da noi le ciliegie maturano fine maggio. Si vede che le tue, del tipo prunus avium tardivum ottusum, sono ritardatarie e ottuse come il tuo cervello.
      O le hai scambiate con le prugne settembrine? Con il tuo QI...tutto é possibile!

      Elimina
    2. La marmellata fatta in casa dura anche più di un anno è il tuo cervello che non è ancora maturato... gnurant!
      Bam Bam

      Elimina
    3. Per piacere non consideriamo questa feccia come vogliono loro, ossia come una razza, ma con il nome di sionisti, dato che esistono numerose comunità ebraiche anti sioniste

      Elimina
    4. Io non conosco il posto da dove chi risponde abbia delle ciliege, ma se un commento deve avere un senso che almeno lo abbia compiutamente.
      Ovvero: le ciliege che ho raccolto e ridotto in marmellata sono di questa estate.
      Una marmellata si può consumare immediatamente o a distanza di tempo, questo è ovvio e comprensibile da un idiota.
      Ma, la domanda è: Il cretino anonimo, cosa pensa, se pensa, di ottenere con le affermazioni postate?
      Io credo solo una conferma fine a se stessa nell'essere considerato un cretinetti.
      Contento lui, contenti tutti.
      Provi ad ingerire quella di prugne e vada a defecare altrove cretinetti.

      Elimina
  9. Magnifico documento, dottor Kahani. È che in Italia una Destra degna di definirsi tale non esiste, perché altrimenti, oltre ad essere in generale filo-musulmana (come’erano i Fascisti veri), nel caso specifico, di una foto del genere ne farebbe poster da sede di partito. Già mi vedo la possibile didascalia: “Credibilità ebraica”.

    Cornelio

    RispondiElimina