domenica 9 settembre 2018

A Qamishli sono segnalati altri scontri tra i militari siriani e la curdaglia al servizio di Usa e sionisti!

Quello che vedete a terra é sangue di EROI SIRIANI.

La foto infatti é stata scattata a Qamishli nel luogo in cui ben tredici militari dell'Esercito Arabo sono stati vigliaccamente aggrediti dai 'peshmerda' curdi.

Qui di seguito si vede uno dei veicoli del convoglio che é stato fermato con una scusa dagli aggressori, in maniera da poter colpire a tradimento, come solito per i Curdi.



Siamo stati raggiunti da notizie confuse di nuovi scontri in città tra truppe siriane e milizia delle canaglie curde, vi daremo ragguagli ulteriori appena raccoglieremo altri dettagli e aggiornamenti.

10 commenti:

  1. Nel cristianesimo, 13 è considerato un numero sfortunato.
    La spiegazione è ovvia: la Bibbia nomina dodici apostoli, ma nell'ultima cena sedevano a tavola tredici persone con Gesù, e naturalmente la tredicesima persona presente era il traditore l'ebreo Giuda Iscariota.
    Anche il venerdì è considerato un giorno sfortunato.
    Gesù Cristo fu crocifisso il Venerdì Santo e si dice che Adamo ed Eva abbiano mangiato la mela proibita sempre il venerdì.
    Nei Tarocchi, la carta "Morte" (" La mort") è rappresentata dal numero 13: questa rappresenta la temuta (o sospirata) fine di una situazione, ma anche la morte fisica.
    Nel 19° secolo in Francia, esisteva una professione chiamata "Quatorzième" (il quattordicesimo). Era un ospite professionista invitato ad eventi sociali quando solo tredici ospiti erano invitati a sedersi al tavolo.
    Il 14° 'ospite' ha contribuito ad evitare qualsiasi disgrazia legata al numero sfortunato di ospiti.
    Il termine Triskaidekaphobia deriva dal greco ed è formato dall’unione delle parole treiskaídeka (tredici) e fóbos (paura).
    Questo descrive l'ansia superstiziosa e patologica che alcune persone provano nei confronti del numero 13.
    Coloro che ne sono affetti evitano tutto ciò che riguarda questo numero.
    Questo è anche il motivo per cui in alcuni edifici non si trova il 13° piano o non esiste la 13a fila in aereo. Ci sono anche hotel e ospedali dove nessuna camera è numerata con il 13.
    Pur non credendo in questi fatti, questi 13 martiri siriani, porteranno sventure e disgrazie ai peschmerda tutti.

    RispondiElimina
  2. spero li ammazzino tutti curdi di merda.

    RispondiElimina
  3. Purtroppo finchè questi atti non verranno ripagati con la stessa moneta ovviamete moltiplicata continueranno ma penso che giustamente per il momento tutto sia concentrato sull'ultima tana dei ratti neri
    Bam Bam

    RispondiElimina
  4. michele antonio9 settembre 2018 20:39

    Il numero 13 è importantissimo, sono nato il giorno 13, era martedì, in una data di numeri primi, in un'ora serale prima (come riportato da chi mi ha partorito).
    L'attuale papa "venuto dalla Fine del Mondo" è stato fatto eleggere in una data altamente simbolica 13-3-13 (giorno del mio compleanno) ecco perché il predecessore è stato fatto dimissionare, questo è il VERO motivo.....d'altronde è chiaro che è solo un pupazzo mosso dalla Bestia, come riportato dall'Apocalisse.
    La paura del 13 è sempre stata soltanto una forma di RISPETTO, chiamalo TIMORE.
    Dio però è AMORE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il dio dei cattolici, protestanti, ortodossi, testimoni geova, musulmani, copti, ecc., JHWH, é il piu grande criminale della storia. Oltre i 30 millioni di annegati col diluvio compresa la distruzione di tutta la biocenosi, questo criminale ha massacrato 2,3 millioni di innocenti durante i 4004 anni dell'antico testamento, con l'aiuto del popolo eletto: gli ebrei.
      Il Dio della teologia trascendentale pura , nessuno lo conosce. Percio nessuno sa se é buono o gramo! Solo speculazioni, ipotesi, fantascienze umane.....
      Feuerbach scrisse: " L'uomo ha creato dio a sua immagine e somiglianza."

      Elimina
  5. a mio modesto parere l'unica soluzione al problema curdo sarebbe questo:sterminare l'intera popolazione,compresi donne e bambini,vedrete che cosi non romperano mai il cazzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu sei solo un poverino... niente di più.

      Elimina
  6. Ci sei tu che rimani a rompere il cazzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. puppamela pezzo di merda.

      Elimina
    2. Ah ah ah unknown sei fantastico ah ah ah ben detto.

      Elimina