sabato 8 settembre 2018

"AMNESY INTERNATIONAL" SI CONFERMA UNA LATRINA DI ALLEATI ED AMICI DEI TERRORISTI!

Più volte su queste pagine abbiamo denunciato come più le 'ONG' denuncino e dimostrino intenti "umanitari" più sporchi e meschini sono i loro fini reali, visto che tutte, nessuna esclusa, sono collegate a finanziatori tutt'altro che interessati ai Diritti e alla giustizia.

Infatti chiamiamo la più nota e 'tossica' di esse (ben conosciuta per il simbolo giallo, che segnala per solito putredine, corruzione e malattia) AMNESY INTERNATIONAL.

"Amnesy" si é scossa dal torpore in cui si é cullata per anni, anni in cui il popolo siriano soffriva e moriva sotto il giogo dei terroristi tagliagole, per iniziare una campagna a favore dei "civili di Idlib", con tanto di foto di 'elmetto bianco' bene in vista.
Del resto chi in Egitto è culo e camicia coi terroristi della fratellanza musulmana, in Siria non può che stare con Al-Qaeda.



Qui sopra vedete le foto di alcune delle vittime civile perite ieri in un bombardamento terrorista che ha colpito la cittadina di Mhardeh: tutte le persone fotografate sono morte, tranne il padre della famigliola in alto a destra che é sopravvissuto (pensate cosa voglia dire sopravvivere alla propria moglie e a tutti i propri figli!), inoltre é perita un'altra ragazza, un'adolescente, che non appare in questa fotocomposizione.

Ma ovviamente i morti civili di Mhardeh non fanno notizia per "Amnesy", visto che sono Cristiani e fedeli al Governo legittimo siriano.
Queste sono le loro esequie; per salvare altri civili è NECESSARIO che l'offensiva di terra contro Idlib scatti il prima possibile e non si arresti prima che l'ultimo tagliagole islamista sia stato schiacciato sotto i cingoli dei T-72 e dei T-90 dell'Esercito Arabo Siriano!

6 commenti:

  1. UNICEF, Save the Children, Amnesty international, le missioni dei preti, le ONG e altre organizzazioni similari, sono sin dal principio legate al sistema di potere vigente. Credo che la sola croce rossa internazionale, in parte, sia indipendente, ma non ne sono sicuro. Di sicuro so solo che mai vedranno un mio centesimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio papà dicw "si è sigúrs nòme di murí".
      Macor.

      Elimina
  2. Giallo ittero, giallo peste.
    Giallo, colore della bandiera delle navi in contumacia, quando vi siano o si sospetta che vi siano a bordo casi di malattia infettiva, giallo, riferito al colorito della pelle, soprattutto del viso, pallido, smorto, per poca salute, per indisposizione o per altro motivo, giallo per l’invidia.
    Giallo : nelle vecchie classificazioni antropologiche, e tuttora nell’uso comune, la razza mongoloide.
    Giallo: un libro o un film.
    Giallo come la stella di david cucita su sfondo bianco a righe azzurre.
    Nulla di buono, a parte il colore in se.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Totalmente d'accordo con te, caro Enzo...se poi si conta il fatto che i popoli che tradizionalmente indichiamo come 'gialli'...NON LO SONO AFFATTO...possiamo dire tranquillamente che di giallo in natura c'é pochissimo di buono o anche solo di accettabile, forse giusto il curry e i canarini!!!!

      Elimina
  3. A....y e una delle innumerevoli organizzazioni Gestite Dai globalisti, non parliamo POI degli elmetti Bianchi, decapitatori di un bambino die 12 Anni... Ormai la gente ha capito i loro trucchetti ..
    Vogliono imbrigliare la gente nella cosiddetta dittatura del political correct fatto da genitore 1 e 2, distruzione Della societa, Invasion varie. Fanno bene i paesi come l'ungheria e lassen russia Che gli Hanno registrate come agenti stranieri ( Guerra psicologica perpetrata Dal blocco Nato Verso paesi non succubi Alla Rete globalista Che Dalla rivoluzione Americana sparge i suoi liquami per il Mondo...

    RispondiElimina
  4. Senza andare troppo lontano, quello che accade da noi, non è troppo lontano da quello che avviene in altri posti.
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10218087603170567&id=1501987792

    RispondiElimina