lunedì 13 agosto 2018

Fateh-e-Mobin, un nuovo vettore balistico che migliora ancora le prestazioni dei missili usati per la rappresaglia contro l'ISIS 14 mesi fa!

Il Ministro della Difesa iraniano, Generale Amir Hatami ha ispezionato il primo esemplare prodotto in serie del nuovo missile balistico iraniano Fateh-e-Mobin.

Il vettore è un'evoluzione dei missili 'Zulfiqar' che furono usati quattoridici mesi fa per colpire obiettivi dell'ISIS nell'Est della Siria come rappresaglia per gli attentati a Teheran contro il Palazzo del Parlamento e il Mausoleo di Khomeini.



Il nuovo missile costituisce una dimostrazione pratica di come la Repubblica Islamica non abbia nessuna intenzione di compromettere la propria autonomia in fatto di Difesa e sia perfettamente in grado di potenziare ed espandere il proprio arsenale balistico a prescindere a ogni vanità sanzionatoria americana o sionista.

Il Fateh-e-Modin é in grado di evadere i radar nemici e di manovrare più a lungo e meglio durante la sua traiettoria, risultando pressoché in-intercettabile, quasi come i missili russi classe 'Iskander'.

4 commenti:

  1. E mo' so' cazzi per i nazi-sionisti.

    RispondiElimina
  2. Dottor Kani. Ma un articoletto Sulle Motivazioni del crollo della Lira turca telecomandata dai massoni d'oltre oceano (a loro volta eterodiretti dai ben noti diversamente cattolici) ce lo vuole scrivere, saluti da Vienna ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio fedele pubblico chiede...e Kahani provvederà!

      Elimina