giovedì 9 novembre 2017

Mancano poco più di tre mesi al 'battesimo' del primo modello di Tu-160M2!

A febbraio 2018, poco più di tre mesi da ora, il primo Tupolev-160M2 uscirà dagli hangar della Kazan Aviation Enterprise per venire preso in consegna dalle Forze Aerospaziali russe.

Esattamente un mese fa davamo la notizia dei positivi test "a banco" dei nuovi motori per la versione aggiornata e migliorata del poderoso bombardiere strategico russo, che nella foto possiamo apprezzare in tutta la sua maestosità (si noti come "intimidisce" le pur ragguardevoli dimensioni del 'fratello minore' Tu-22M3).


Poco per volta l'intera flotta di Tu-160 di Mosca verrà aggiornata allo standard Tu-160M2, che continueranno a venire prodotti fino almeno a raddoppiare il numero di apparecchi attualmente in servizio.

Il tutto, naturalmente, mentre proseguono studi e ricerche per la definizione del nuovo bombardiere strategico pesante per l'e Forze Aerospaziali, finora indicato con la sigla provvisoria di PAK-DA (mentre il caccia di 5a generazione ora noto come Su-57 era prima indicato come PAK-FA).

7 commenti:

  1. Trattasi di chiari avvertimenti per gli arroganti paesi nato!

    RispondiElimina
  2. Sempre su pezzo, meglio di Rid!

    RispondiElimina
  3. gli arroganti paesi Nato non possiedono apparecchi simili e neppure hanno intenzione di costruirli anche avendo mezzi e tecnologia! Ci sarà ben una ragione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché si sono rincoglioniti i paesi nato...sono convinti che sarà tuttto cyberguerra e tecnologia videogame.

      Elimina
  4. OTTIMO ! , non vedo l' ora che sia pronto ! W il TU-160 M2 !. Matteo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo,secondo te cosa dovrebbe servire questo giocattolone?

      Elimina
  5. anonimo 10 nov 19:23 dovrebbe servire intanto per colpire isis al-nusra & co. , poi come deterrente contro le minacce usa-nato & co. , (infatti anche la Cina sta sviluppando un nuovo bombardiere strategico per sostituire i Xian h-6 k ormai a fine vita) . Matteo

    RispondiElimina