lunedì 16 gennaio 2017

Gli eroici difensori di Deir Ezzour hanno respinto ieri un durissimo attacco dell'ISIS!

Per tutto il pomeriggio di ieri si sono rincorse voci allarmistiche riguardo il fatto che un nuovo assalto dell'ISIS contro il perimetro difensivo di Deir Ezzour (dopo quello fallito 48 ore orsono) fosse sul punto di travolgere la resistenza siriana e, quantomeno, mettere in pericolo la parte settentrionale dell'Aeroporto Militare, dove sorgono hangar e piazzole per elicotteri.

Naturalmente si trattava, al solito, di imposture ed esagerazioni messe in giro dalle solite centrali di propaganda takfira, che non lasciano mai iniziare un'offensiva dei loro "beniamini" senza annunciare fin dai primi minuti improbabili vittorie e avanzate.

In particolare la voce che i terroristi avessero messo le mani sull'Ospedale Al-Assad, aveva fatto sorgere non poche preoccupazioni nel pubblico interessato, messo ulteriormente in allarme dal solito zoo di orsi, passere, echidne e sarcopedonti.

Ovviamente anch'essa risultò ben presto priva di qualsivoglia fondamento.

Prima del calare della sera i militari e i milizani governativi avevano cacciato i ciabattari delle loro linee costringendoli a ritirarsi a buona distanza dalle prime linee. Almeno un centinaio di terroristi tra morti e feriti sono stati rimossi dal campo di battaglia,



13 commenti:

  1. Dott. Kahani e carissimi utenti del blog, purtroppo le centrali di inteligence che comandano questi esaltati hanno dato l'ordine ben preciso di far cadere Dei Ezzour. Qui ci vuole tutto l'impegno (oltre degli EROICI difensori della città che da oltre 4 anni è sotto assedio nell'assordante silenzio dei nostri amati MMS) dell'esercito siriano e russo che non possono in nessun modo che i tagliagole sfondino le linee difensive. Immaginate la sorte . oltre dei 4.000 militari - dei 100.000 civili. Ovviamente l'aviazione della coalizione a guida USA si vede bene d'intervenire e forse è meglio visti i drammatici risultati ottenuti.

    Tutta la gente che ha a cuore la Siria deve sperare che la città continui a resistere per non far si che si compia il piano USA&C. di dividere/smembrare la Siria su basi etniche.

    La loro incredibile tenacia nella resistenza ha però bisogno di un piano militare che le venga in soccorso. Cosa che dal mio modesto punto di vista non vedo.

    RESISTETE LEONI DI DEIR EZZOUR SIETE I NOSTRI EROI!!!

    Tommaso Baldi

    RispondiElimina
  2. Deir Ezzour non è caduta quando i takfiri scorrazzavano nel centro di Damasco, Aleppo, Hama ed Homs ed a difenderla vi erano solo 1.000 leoni siriani.
    Oggi Deir continua ad attirare migliaia di assassini. Meglio sterminarli lì a centinaia che nelle nostre città due o tre alla volta.
    Questa considerazione dovrebbe essere ripetuta ogni giorno, assieme alle preghiere di ringraziamento della sera.
    Federico

    RispondiElimina
  3. Per me Deir Ezzhour fa la fine di Palmira. È da tempo che dico di evacuarla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' innegabile che l'ISIS stia compiendo uno sforzo notevole per cercare di prendere Deir Ezzour, se non altro per controbilanciare la prossima perdita di Palmira. Sono certo però che la situazione sia ben chiara ai lealisti ed ai loro alleati che non ne permetteranno la caduta

      Elimina
  4. Signor Kahani, lei crede a quello che lei ci propina???
    "le solite centrali di propaganda takfira", come lei usa apostrofare Leith, Giulietto, Saker, ecc., ci hanno sempre onestamente orientati sulla REALTA esistente sui campi di Aleppo, Palmyra, Tabqa, Raqqa, ecc. Naturalmente basandosi su situazioni che cambiano da un momento all'altro.
    Lei invece inganna in MALAFEDE volontariamente con l'unico scopo di ingannare i lettori. Titolarla di takfiro sarebbe farle onore, offendendo i veri takfiri, che saranno cattivi...ma ONESTI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma vai a buttare la tua spazzatura nei siti che ti informano onestamente allora, che ci fai qui?

      Elimina
  5. Seguo da un paio d'anni circa questo sito. Non mi pare ci siano inganni nei confronti dei lettori, sia per quanto riguarda lo Yemen, la Siria e notizia su Libia e Palestina/israele. Forse qualcosa di eccessivo su Chiesa lo rilevo, visto che lo segui da più anni. Ma da qui a criticare l'operata del blogger del sito, mi pare provocatorio.

    RispondiElimina
  6. Sicuramente chiamare EROI i difensori di Deir Ezzour è riduttivo. Una lezione di coraggio e determinazione per tutti. Però bisognerà mettere mano pesantemente in questa situazione, purtroppo le bestie takfire dispongono di un "capitale" umano praticamente illimitato, possono permettersi di mandare al macello centinaia di uomini per poi rimpiazzarli il giorno seguente con altrettante bestie ignoranti. Il numero degli eroi invece è limitato, per quanto tempo riusciranno a resistere? Mi auguro che la città di Deir Ezzour diventi la priorità per le incursioni aeree e si riesca, una volta per tutte, a porre fine a questo maledetto assedio. Onore all'esercito siriano.

    RispondiElimina
  7. non ho mai visto esaltare i takfiri da parte di Chiesa e The Saker (l'altro sito , di Leith etc. non l'ho mai guardato), nè li ho visti gioire per eventuali loro avanzate. Forse mi sono perso qualche articolo ? nel caso,linkatelo

    RispondiElimina
  8. Speriamo sia una fanfaronata propagandistica dell'ISIS :-(
    https://southfront.org/isis-cuts-off-supply-line-to-deir-ezzor-airbase-claims-its-encircled-maps/

    RispondiElimina
  9. Le cosa vanno male a Deir Ezzhour, sono mesi che dico che andava evacuata. Ma l'alto comando siriano non ci sente da questo orecchio e ora farà la stessa fine d Palmira.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo alle solite, Palmira non stava cadendo ed è caduta, Deir Ezzhour era imprendibile e l'hanno sezionata un due tronconi. Ma possibile che la sindrome del tutto va bene madama la marchesa non passa mai.

      Elimina